Il Forum dedicato al modellismo dinamico
 
IndiceIndice  PortalePortale  CalendarioCalendario  GalleriaGalleria  FAQFAQ  CercaCerca  RegistratiRegistrati  AccediAccedi  

Condividi | 
 

 Italiani brava gente ...

Andare in basso 
Vai alla pagina : Precedente  1 ... 8 ... 13, 14, 15, 16  Seguente
AutoreMessaggio
Sven Hassel

avatar

Messaggi : 5947
Data d'iscrizione : 19.09.12
Età : 75
Località (indirizzo completo) : Canzo

MessaggioTitolo: Re: Italiani brava gente ...   Sab 1 Set 2018 - 17:21

.

........ ciao Nataniele, essendo di carattere riservato e di poche parole, mi limito nell'esternare la terapia consigliata dal grande Leonardo da Vinci, cioè, da un tubo quel entra deve uscire, altrimenti "il trattenuto" ingorga il passaggio impedendo il sereno scorrimento naturale .......

Giovedì 9 alle 18 puntuale come un orologio svizzero sarò tuo ospite.

Buona domenica in famiglia tutta.

lol!
Torna in alto Andare in basso
Visualizza il profilo
Nataniele



Messaggi : 10
Data d'iscrizione : 28.06.18
Età : 65
Località (indirizzo completo) : via castellit

MessaggioTitolo: Re: Italiani brava gente ...   Sab 1 Set 2018 - 18:17

Se il tubo si riempe di mer.….e meglio che si intoppi e che scoppi, cosi' si puo' sostituire con uno nuovo che abbia delle entrate diverse senza ingorgare il tutto. ciao
Torna in alto Andare in basso
Visualizza il profilo
Sven Hassel

avatar

Messaggi : 5947
Data d'iscrizione : 19.09.12
Età : 75
Località (indirizzo completo) : Canzo

MessaggioTitolo: Re: Italiani brava gente ...   Lun 3 Set 2018 - 14:24

.

La maggioranza dei beoti italici (la stima li porta al 96,3%) sulla contesa Macron-Salvini se ne fregano altamente e smentitemi se potete, causa beata ignoranza conclamata nel menefreghismo totale. Ma che cosa succede in Libia? Macron spalleggia il rais Kalifa Haftar, e Fayez Al Serraj filo italiano (perché l’Italia si gioca l’ENI) e se perde l’indotto i francesi una volta di troppo ci inculano sui fatti, perché l’italiano che “vuole” i fatti si trova a parteggiare contro un governo appena insediato attaccato dai partiti “perdenti” che non vogliono assistere ad una linea dura /l’unica possibile per risultati concreti/ dove le balle si escludono.

Il Libia causa disordini di poteri avversi sono stati liberate centinai di criminali detenuti nelle carceri e se finisci nelle carceri libiche non sei certo un agnellino, la domanda è? Quanti arriveranno in Italia? Quanto è servita la sceneggiata Salvini-Diciotti? Un pm siciliano di sinistra se la prende con il ministro degli interni. Macron sfida l’Italia! L’ha fatto Sarkozy contro Berlusconi e adesso che cosa dovrebbe fare Salvini? Mandare i corpi speciali a difesa degli impianti ENI di Zhor, il megagiacimento offshore, l'ENI ha appena annunciato una nuova scoperta di gas nel deserto occidentale egiziano che potrebbe erogare fino a 700mila metri cubi di gas al giorno. Oppure fregarsene a spese della percentuale beota italiana intontita e rincoglionita da una stampa sinistroide che piscia controvento?

.mi chiedo: se esiste ancora un’attenzione individuale in condizione mentale di intuire un presente pericoloso.
……………………….

Che piaccia o no in Africa siamo andati a rubare (con il primato dell'uso dei gas in guerra)

[Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link]

... e se non continuiamo a rubare lasciamo il campo libero ad altri

[Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link]

...........................

... mo spiego come ti fregano l'africano che a casa sua vive con 2 dollari al giorno con la certezza che in Italia al giorno glie ne danno 35! Capite ammia cunpà, che da 60 al mese ai 1050 al mese non partono famiglie stanziate in cerca di fortuna, ma unicamente generazioni fra i 15 ai 30 anni in cerca di benessere gratuito e non certo migrare per un lavoro e per integrarsi in una qualsiasi nazione europea ...

.cazzoericazzoporcaminkia,semipropongonochemilleeurodipensione"migrandochissàdove"nevalediecimilaalmesenelpaesedeibalocchichecistoapensarcisopra?

.
Torna in alto Andare in basso
Visualizza il profilo
Sven Hassel

avatar

Messaggi : 5947
Data d'iscrizione : 19.09.12
Età : 75
Località (indirizzo completo) : Canzo

MessaggioTitolo: Re: Italiani brava gente ...   Lun 3 Set 2018 - 20:30

.

“Escludo interventi militari che non risolvono nulla. E questo dovrebbero capirlo anche altri”. Lo afferma il vicepresidente e ministro dell’Interno, Matteo Salvini, lasciando Palazzo Chigi. “L’Italia -ha aggiunto – deve essere la protagonista della pacificazione in Libia. Le incursioni di altri che hanno altri interessi non devono prevalere sul bene comune che è la pace”. “Sono preoccupato. Penso che dietro ci sia qualcuno. Qualcuno – ha aggiunto – che ha fatto una guerra che non si doveva fare, che convoca elezioni senza sentire gli alleati e le fazioni locali, qualcuno che è andato a fare forzature, a esportare la democrazia, cose che non funzionano mai. Spero – ha concluso – che il cessate il fuoco arrivi subito”.

… Salvini allude al “macabro” Macron francese che ha forzato la mano di Kalifa Haftar, suo foraggiato alleato, per il controllo del mercato petrolifero/gas. Inviare l’intervento armato dei corpi speciali Salvini non lo può fare (non ne ha neppure l’autorità) e il ministro degli esteri Moavero non ci pensa neppure. Sono finiti i tempi dei leader storici che si giocavano la pelle per il nazionalismo italico ...

Se perdiamo le risorse libiche sapremo chi ringraziare.

Quindi arriveranno “massicciamente immigrati” dalla Libia della peggiore specie e se contiamo la media di 11 stupri settimanali (lasciati correre per mancanza di prove) nessuno lanci la prima pietra contro Caino, parola della chiesa che insiste sul perdono PEDOFILO.

… a me ste istituzioni del tipo: me la scrivo, la canto e la suono tutta da solo. Mi sono diventate insopportabili …

[Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link]

.
Torna in alto Andare in basso
Visualizza il profilo
Sven Hassel

avatar

Messaggi : 5947
Data d'iscrizione : 19.09.12
Età : 75
Località (indirizzo completo) : Canzo

MessaggioTitolo: Re: Italiani brava gente ...   Mer 5 Set 2018 - 20:28

.

… spiego quel che superficialmente si ignora bellamente …

Il polverone sulla U.Diciotti preso dai più come un diversivo di propaganda politica leghista ha avuto oggi il riscontro sulla fuga dei 40 profughi ospitati nella struttura della “La Caritas” motivando che non sono (detenuti) come alibi coatto per giustificare il teatrino organizzato per accontentare il buonismo italiano.

… facile ospitarli per attirare simpatie ecclesiastiche e poi liberarsene senza responsabilità assunte. Ne ospito anch’io 4 elementi se me ne libero il giorno dopo. E poi, signori miei, vorrei portare l’attenzione sulle elementari norme d’integrazione che nessun governo, tanto meno l’attuale, applica. Non sono da inventare, non ci vogliono scienziati o cervelloni, sono conosciute all’estero e funzionano da decenni in Europa …

A. Visita medica, per selezionare eventuali ceppi d’infezione.
B. Conoscenza e studio della lingua italiana, requisito d’obbligo per capire le regole del paese ospite.
C. Contributo lavorativo, come richiesta immediata di collocazione produttiva.
D. Finisc! Non serve altro.


… con la mancata adesione sul Programma d’Integrazione, si conclude sul rimpatrio immediato. Chi è respinto diffonde le regole per ottenere asilo politico e altre baggianate buoniste per attirare numeri intolleranti di immigrati (inservibili) in un paese alle prese con enormi problemi interni di sopravvivenza …

Si blatera di aiuti a casa loro. Sappiano che senza la lingua italiana parlata correttamente è inutile partire! Sappiano che se non hanno nessuna intenzione di lavorare stanno meglio a casa loro!

… semplice fermare l’esodo che potrebbe infiammare l’Europa invasa da migliaia di milioni di africani bivaccanti incontrollabili in cerca di cibo per campare …

Anche un idiota conclamato sa che oggi nessuno muore di fame, ma, se devo dividere quel che non ho, finisce a schifio.

.
Torna in alto Andare in basso
Visualizza il profilo
Sven Hassel

avatar

Messaggi : 5947
Data d'iscrizione : 19.09.12
Età : 75
Località (indirizzo completo) : Canzo

MessaggioTitolo: Re: Italiani brava gente ...   Gio 6 Set 2018 - 12:49

.

Mio Capitano quando si crede di averti capito si deve ricominciare d’accapo e questo l’ho imparato da anni rinunciando sull’assegnazione di una padronanza culturale a me sconosciuta. Politicamente sbeffeggi sia la destra che i centristi e non lesini sul governo a tre teste, ma lo fai con un senso d’equilibrio dove darti torto è molto difficile. Mè piaciuta la tirata sui due dollari al giorno in africa e il miraggio dei trenta cinque in italia per chiunque raggiunga la terra promessa, se poi i denutriti palestrati si fanno le nostre donne a pagamento è pur sempre il lavoro da prostituti. Migranti, la Cei predica accoglienza (ma la fa a spese dello Stato) oltre 23mila migranti ospitati dalla Chiesa. Ma solo 4mila sono pagati con fondi ecclesiastici. Il 79% lo paga il governo, cioè noi con alcuni milioni d’italiani sotto la soglia di povertà. Ma a te che cosa ti aspetti da questo governo?

…… e pensare che non sono neppure pagato per aprire la mente al prossimo, mi trovo con persone che la pensano allo stesso modo, ergo, di mente aperta che ancora si sforzano di comprendere un’informazione diventata inaffidabile quanto truffaldina se indico l’istituzione ecclesiastica (da dove dovrebbero giungere gli insegnamenti più nobili per le masse credenti) dimostrandosi le prime nel ribaltare verità in fandonie chiedendo ripetutamente scusa. Sulla tua domanda ho la risposta immediata. Le 3 teste di governo se la giocano sul ponte Morandi! I panegirici svolazzanti sull’immigrazione, alleanze ungheresi, botta e risposta con il francese parvenu, scontri con la sinistra agonizzante, sussurri con il centro destra alla deriva, sono fumo negli occhi perché chi hanno votato i 5 Stelle e la Lega di Salvini vogliono e pretendono i fatti e il disastro genovese incombe come la seconda minaccia sulla decisione fulminea che il governo DEVE CONCRETIZZARE prima di altre priorità, altrimenti anche il più stupido italiano capirà che ci troviamo sulla via di mezzo, dove dall’altra parte non c'è più niente di vero ma solo verità nascoste … possibile che ingegneri qualificati che monitoravano il ponte Morandi da mesi non hanno percepito il danno imminente? Sotto un grigio diluvio, una microcarica nel punto giusto, porta morti e scompiglio da essere motivato urgentemente come un crollo fortuito ...

[Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link]

I programmi anti panico usati in Italia sono all'ordine del giorno incominciando dalla legionella, zanzare tigri, acque non potabili, vacinazioni obbligatorie, etc.

.le migrazioni storiche hanno sempre dato origine alle peggiori pandemie (quali tempi d'incubazione aspettano quest'ultima.

.


Torna in alto Andare in basso
Visualizza il profilo
Sven Hassel

avatar

Messaggi : 5947
Data d'iscrizione : 19.09.12
Età : 75
Località (indirizzo completo) : Canzo

MessaggioTitolo: Re: Italiani brava gente ...   Gio 6 Set 2018 - 14:08

.

Sono sobbalzato sulla via di damasco, dopo la tua risposta, ma sono andato a cercare su internet le ipotesi di un dolo provocato sul ponte genovese senza capire chi ne avesse tratto benefici? Ne sai più del diavolo e secondo te chi avrebbe concepito un piano diabolico? Accetto con piacere la risposta in privato, grazie capitano.



… la prima immagine di un disastro (può essere alterata e manipolata da chi comanda la barca) vedi l’11 settembre americano dove dopo 17 anni ancora si processa la verità, e tu vorresti capire il crollo del ponte Moratti? Si preparava da anni l’alternativa sulla Gronda rimasta bloccata politicamente proprio dal 5 Stelle. ((A qualche ora dal crollo del ponte Morandi di Genova, che ha causato oltre 35 vittime, è spuntato sui social un comunicato dei Comitati No Gronda del 2013. Nel testo, ospitato sul sito del Movimento 5 Stelle, venivano spiegati i motivi della contrarietà alla Gronda di Ponente, una bretella autostradale progettata a Genova. Poi, a un certo punto, il comunicato cita espressamente il ponte Morandi. "Ci viene poi raccontata, a turno - si legge nel documento - la favoletta dell'imminente crollo del Ponte Morandi, come ha fatto per ultimo anche l'ex presidente della Provincia, il quale dimostra chiaramente di non avere letto la Relazione conclusiva del dibattito pubblico, presentata da Autostrade nel 2009. In tale relazione si legge infatti che il Ponte "...potrebbe star su altri cento anni" a fronte di "...una manutenzione ordinaria con costi standard" (queste considerazioni sono inoltre apparse anche più volte sul Bollettino degli Ingegneri di Genova)).

Ardua la sentenza, mio caro amico dubbioso …

.


Torna in alto Andare in basso
Visualizza il profilo
Sven Hassel

avatar

Messaggi : 5947
Data d'iscrizione : 19.09.12
Età : 75
Località (indirizzo completo) : Canzo

MessaggioTitolo: Re: Italiani brava gente ...   Dom 9 Set 2018 - 17:40

.

... che cosa sta succedendo in Libia lo racconteranno a modo loro, intanto .........................

[Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link]

Prima le immagini del tricolore italiano in fiamme diffuso dalle televisioni della Cirenaica fedeli al generale Haftar. Poi le dichiarazioni dello stesso generale che — dopo quattro anni passati a far la guerra agli islamisti incita i capi tribù del sud della Libia "al Jihad contro i fascisti italiani". Che succede? L'Italia è veramente ai ferri corti con l'uomo forte di Tobruk?
Rischia veramente di perdere qualsiasi influenza sulle tribù del sud libico fondamentali per il controllo delle frontiere e dei flussi di migranti? Per comprendere la nuova febbre anti italiana bisogna ricordare che lo scontro tra Haftar, uomo forte della Cirenaica e il premier di Tripoli Fayez Al Sarraj è il riflesso della complessa partita giocata da Italia e Francia per il controllo politico ed economico del paese. Macron tenta da tempo di strappare all'Italia l'iniziativa politica nell'ex-colonia. Tutto inizia nel luglio di un anno fa quando Macron convoca a Parigi Haftar e Serraj per mediare una riconciliazione.

Il tentativo fallisce, ma Macron non demorde. L'arrivo al potere di Cinque Stelle e Lega, ovvero di quella che il presidente francese considera la "lebbre populista", lo spinge a riprovarci. Il 29 maggio mentre Salvini e Di Maio discutono l'intesa di governo il presidente francese approfitta del vuoto di potere a Roma per riconvocare Haftar e Serraj e dettar loro un accordo che fissa le elezioni per il prossimo 10 dicembre. Con quel voto Macron punta a regalare la vittoria ad un generale forte del consenso in Cirenaica e dell'appoggio di quanti in Tripolitania lo considerano la miglior garanzia per tener lontani i jihadisti. Ma Macron non ha fatto i conti con l'irruenza di un Haftar che subito dopo tenta di metter le mani sui terminali petroliferi della Cirenaica.

L'obbiettivo è semplice. Vuole sottrarre alla Noc (National Oil Company la compagnia nazionale di Tripoli) i proventi del greggio libico, dirottarli su una compagnia della Cirenaica ed indebolire l'esecutivo di Sarraj. L'azzardo inguaia anche Macron. Dopo un quadrilaterale con italiani, inglesi e statunitensi convocato a Roma il 9 luglio su richiesta del presidente Trump il ministro degli esteri francese è costretto a chiedere ad Haftar di restituire i terminali petroliferi alle competenze di Tripoli. E nella stessa riunione viene anche cancellato l'appuntamento elettorale del 10 dicembre voluto dall'Eliseo.

La retromarcia imposta ad Haftar e Macron è preceduta da un altro smacco sostanziale. Il 7 luglio il ministro degli esteri italiano Enzi Moavero Milanesi dopo un incontro con l'omologo libico a Tripoli annuncia la riattivazione del Trattato di Amicizia firmato a suo tempo da Silvio Berlusconi e da Muhammar Gheddafi. Il trattato pur costringendo Roma al versamento di cinque miliardi di dollari per i danni di guerra la trasforma nel principale partner commerciale. E garantisce l'impegno libico per il respingimento dei migranti. Il trattato è una minaccia per un Haftar che non beneficerà dei 5 miliardi di investimenti e rischia di vedere lo sbarco in Libia di truppe italiane per garantire la sicurezza dei centri di rimpatrio per migranti. Ma quel che più impensierisce il generale è un intervento italiano per il controllo delle frontiere meridionali.

Un intervento preannunciato da una delegazione scesa a Ghat, al confine meridionale con l'Algeria, per far ripartire un progetto di controllo elettronico della frontiera con radar e sensori agli infrarossi messo a punto nel 2010 al costo di 300 milioni di euro dalla Selex, una consociata del gruppo Finmeccanica. Per le tribù del sud, alleate di Haftar, perdere i lauti introiti del traffico di umani sarebbe una vera debacle. Mentre per Haftar e la Francia vedere l'Italia garantire la chiusura dei confini meridionali sarebbe un'ulteriore umiliazione. Dunque dietro le minacce di guerra di Haftar e le accuse all'Italia di voler aprire basi militari nel paese nulla di nuovo. Solo l'interminabile disputa per il petrolio e gli altri interessi libici nel nome della quale Parigi ha eliminato Gheddafi e trascinato il paese nel caos.


.... Di Maio disciplina l'apertura o la chiusura dei negozi per la domenica .... Moavero Ministro degli Eteri discute la doppia cittadinanza per il Tirolo ... Elisabetta Trenta Ministro della Difesa, che intende fare? Salvini medita seriamente sui provvedimenti disciplinari e i libici bruciano la nostra bandiera ....

.
Torna in alto Andare in basso
Visualizza il profilo
Nataniele



Messaggi : 10
Data d'iscrizione : 28.06.18
Età : 65
Località (indirizzo completo) : via castellit

MessaggioTitolo: Re: Italiani brava gente ...   Lun 10 Set 2018 - 10:52

ieri ho sentito per caso di quei tre o quattro bravi ragazzi minorenni che dopo aver violentato una ragazzina minorenne non hanno neanche fatto un giorno di …………. e anzi sono stati mandati in un centro di riabilitazione ( mi pare di aver capito cio' ) o che lo hanno gia' fatto e quindi sono stati ritenuti riabilitati e liberati senza nessuna restrizione. mi sento profondamente orgoglioso di questa decisione che dimostra quanto le nostre leggi sono fatte col c...….. e permettono tali cose. proporrei di dare a questi poveri giovani un sussidio di 2 o 3000 euro al mese , fino a 18 anni, al fine di potersi riabilitare agli occhi della gente, visto come sono sono stati trattati. inoltre propongo dopo i 18 anni una piccola pensioncina a vita sempre di 2 o 3000 euro mensili, per poter affrontare le prime necessita' che troveranno per potersi reinserire nel mondo civile. Speriamo che il ns. governo presenti una legge a tal proposito al fine di salvaguardare l'integrita' di questi bravi ragazzi……………………………………….E la povera ragazza????????…………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………..………………………………………………………………………...………………………………………………………………………………………………………...Finalmente il ponte sembra sia in procinto di dare piccoli segnali di inizio di una lunga gestazione che portera' ad avere il top che si trova nel campo della costruzione industriale e in campo di sicurezza a durata. Ma??????? Hanno gia' stedito a casa un consulente in quanto ha avuto rapporti con Autostrade. Ma chi li ha scelti non poteva informarsi prima o e' tutto un giro di ……………….. Mi e' piaciuto il segretario del PD che ci e' scagliato contro tutto e tutti. lui quando era al governo cosa ha fatto. Poi si e'fatto crescere la barba da compagno del 68.????? Non sa neanche cos'e' stato il 68. Che delusione. Visto che ho 65 anni spero di vedere realizzato il ponte prima di passare a miglior vita. Come si dice " la speranza e' l'ultima a morire "...……………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………...Comunque si spera sempre di poter cambiare qualcosa. Io sono molto pessimista visto le forze che abbiamo in campo. Tanto ormai piu' melle mer.… di cosi' non si puo'. C'e' di buono che ci bene o male restiamo a galla. CEREA.
Torna in alto Andare in basso
Visualizza il profilo
Sven Hassel

avatar

Messaggi : 5947
Data d'iscrizione : 19.09.12
Età : 75
Località (indirizzo completo) : Canzo

MessaggioTitolo: Re: Italiani brava gente ...   Lun 10 Set 2018 - 12:26

.

Lecce - Ragazza di 14 anni violentata in pineta

Ostuni. 19enne violentata sul treno

MELENDUGNO - «Mi hanno violentata». Lo ha sussurrato con la poca voce che le era restata una ragazza di 14 anni quando ieri mattina è ...

Una 15enne barese s violentata a turno da un gruppo di cinque ragazzi, alcuni suoi coetanei. La violenza sessuale di gruppo ...

Quindicenne violentata a Jesolo, arrestato un senegalese. ...

LECCE - Una violenza sessuale ai danni di una turista diciannovenne ha fatto finire in carcere un 27enne di Latina

“Ragazza violentata domenica a Reggio Emilia, arrestato un richiedente asilo ucraino di 26 anni.

Sedicenne violentata per più di un anno: "Se parli ti ammazziamo". ...

Un 19enne marocchino è stato arrestato per aver picchiato e violentato una diciassettenne a Rho (Milano).

Una ragazza 17enne di Rho (Milano), nella notte tra domenica e lunedì, è stata aggredita e violentata da un marocchino di due anni più ...

Milano. Una ragazza minorenne è stata costretta a subire un rapporto sessuale da parte di un uomo di 40 anni dello Sri Lanka. Lo stupratore è stato ...

Una giovane di 19 anni residente a Como è stata aggredita e violentata in un androne di un palazzo.

Violentata a 13 anni. dai compagni di scuola

Una sedicenne violentata in pieno giorno a Lomazzo (Como)

Como, violenza di gruppo su due minorenni: fermate tre persone -

Liberi i tre ragazzi fermati per la violenza su due ragazze a Como ... Il racconto delle ragazze che hanno denunciato di essere state violentate a Menaggio ...

Violentano una dodicenne, presto liberi senza processo. Nell'aprile di quest'anno avevano violentato una ragazzina di appena dodici anni, ma ...

15enne violentata dal branco: Pimonte, gli 11 stupratori liberi. Seguiranno percorso di riabilitazione: se qualcuno dovesse violare gli obblighi, ...

«Ragazzina violentata a Marechiaro. Stupratori liberi è un insulto a vittima».

Liberati i tre minorenni fermati lo scorso mese di giugno e accusati di aver violentato a turno una ragazzina di soli 12 anni a ...

Stuprata a 12 anni, si uccide a 14 ...

........................

Si parlava di emancipazione femminile con la minigonna di Mary Quant cinquant'anni fa. Poi la donna volle portare i pantaloni pretendendo la parità dei sessi. Cambiarono totalmente i valori familiari tramandati e le mamme persero il controllo sulle figlie.

... gli dei vedendo le figlie degli uomini le presero in sposa (leggi piacere) ...

Nel regno animale sono le femmine delle specie a dovere attirare il maschio e la femmina umana seduce il maschio esibendo non solo le nudità, ma assumendo il ruolo provocatorio fortemente desiderato di mettersi sullo stesso piano umanitario.

... la donna considerata per secoli un "oggetto" di piacere da culture che la vogliono la causa di tutti i mali che poi sarebbe il merito sulla procreazione, quindi la figura ideologica della massima importanza come esempio indubbio sulla creazione (ogni specie femmina ne detiene il merito imprescindibile) eredita l'antagonista maschio sempre culturalmente dipinto come l'Adamo primordiale della specie umana ... assunto come aguzzino onnipotente sulla vittima inferiore, sempre grazie alla religione distorta sostenuta dalla fede aberrante che secolarmente hanno condannato la donna privandola addirittura di un anima ...

Il fenomeno stupro vede come attori "contraddittori" il periodo storico favorito dal fenomeno immigrazione da dove provengono culture africane in cui le donna si sottomette supinamente per tradizione all'uomo da vittima consenziente. Bastano i dati sulle denunce di stupro forniti dal Ministero degli Interni per rendere all'opinione pubblica una sconcertante realtà in cui la donna, risultando la vittima debole, paga il suo diritto di parità attraverso dolorose esperienze traumatizzanti.

... le statistiche sui reati di stupro "denunciati"danno la media nei primi sei mesi del 2018 a 11 al giorno ...

Sappiamo che gli abusi sessuali in seno familiare non sono mai denunciati, idem per quanti subiti e taciuti per vergogna.

.ciò non bastasse .............

[Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link]

............. il primato sullo scambio del Sexting spetta alle donne, in apparenza insaziabili e desiderose di attenzione maschile

.se poi il culo è mio e lo mostro a chi voglio

[Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link]

[Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link]

................ nessuna pianga se stessa

.
Torna in alto Andare in basso
Visualizza il profilo
Sven Hassel

avatar

Messaggi : 5947
Data d'iscrizione : 19.09.12
Età : 75
Località (indirizzo completo) : Canzo

MessaggioTitolo: Re: Italiani brava gente ...   Lun 10 Set 2018 - 14:58

.

E la povera ragazza????????……………………………………………………………………………………………………………………………………………

... caro Nataniele la povera ragazzina è dovuta "esiliare" famiglia compresa, lontana dal luogo del misfatto per ricostruire un'esistenza danneggiata da imberbi violentatori sessuali ai quali si propongono tempi di recupero morale assistiti da incaricati sociali messi a disposizione ...

Mentre per l'atteggiamento esiste una sola norma morale "fonte mentale" le cui molteplici formulazioni linguistiche, composte di soli elementi valutativi, sono chiamate norme morali genuine, per il comportamento esistono tante norme morali, chiamate norme morali miste. Ogni azione, però, possiede un solo giudizio ed una sola norma .... paradossalmente discutibile.

... quindi moralmente l'assoluzione per i violentatori affidati ai centri di recupero soddisfa i giudici a beneficio di regole "buoniste" in cui per la maggiore dei casi, sarebbe la ragazza "l'addescatrice" e causa dell'aggressione subita ...

La Lucia del Manzoni, portava lo spadino d'argento nei capelli come difesa personale. Le contadine del 900 raccoglievano la legna da ardere nei boschi portando con loro il falcetto contro i malintenzionati. Le sbarbate in mini short che scambiano i sexting passeggiando esibendo lunghe gambe provocanti, hanno a disposizione lunghe unghie da conficcare direttamente dentro gli occhi dell'aggressore, denti affilati per staccare nasi e orecchie, nonchè armi come bombolette spay al peperoncino, tira pugni tascabile, punteruoli da due centimetri, torce laser per accecare momentaneamente, taser in miniatura, fruste d'acciaio estensibili, anelli con lame da 3 centimetri da indossare per auto difesa personale e una cultura scolastica obbligata per la difesa personale inserita come materia istituzionale sarebbe auspicabile per un'educazione sociale moderna dove scoprirsi porta attenzioni pericolose e indesiderate.

... sulla riabilitazione di uno stupratore, cioè colui che non sa contenere il controllo sessuale, la chimerica soluzione d'accettare il perdono come conclusione sul caso criminoso, da ridicola barzelletta alla successiva tutela buonista verso il carnefice implicando una ferita sulla vittima in attesa di giustizia, imporrebbe piuttosto una punizione esemplare condannando ai lavori utili sociali i minori (minimo per un anno) e a pene severe sotto forma di risarcimenti economici (predefiniti) e resi pubblici, di svariati milioni di euro previa confisca dei beni a stretto giro processuale ...

Le presunte vittime di abusi sessuali, trovate in preda all'alcol, droghe, o simulazioni di stupro, falsa aggressione o vendette personali, denuncia penale per atti d'ufficio falsificati e se minorenni anch'esse inviate ai lavori socialmente utili.

... reati sessuali da parte extra comunitari, non importa la nazionalità accertata, (campi di lavoro obbligato, oppure rimpatrio immediato) in gruppi di 50 criminali a bordo di gommoni omologati per 25 individui, fuori bordo da 25cv con due ore di autonomia mare, direzione abissi mediterranei. Concedetemi la parte sarcastica finale per un tema che è diventato una piaga internazionale con la caduta dei costumi e valori individuali ...

La Francia e Germania stanno messe peggio di noi.

Cerea nèe mio buon Nataniele.

.







Torna in alto Andare in basso
Visualizza il profilo
sharky63

avatar

Messaggi : 405
Data d'iscrizione : 16.12.13
Età : 55
Località (indirizzo completo) : Via Gandhi 1

MessaggioTitolo: Opinioni...   Mar 11 Set 2018 - 12:00

Il dilagare di culi, tette ed inguini ormai sbattuti sotto gli occhi senza problemi, una televisione che ti mostra solo pacioccone ben formate con facce da bordello (che poi scopri che sono delle sante del giorno dopo...), una scala di valori in cui l'apparire ha distrutto l'essere ed i "followers" contano più dei premi Nobel, bhè è la situazione che abbiamo (avete) creato.
Se su questa bella montagna di guano ci mettiamo a ronzare mosconi nordafricani, scemi autoctoni con IQ pari ql genio della Casa Bianca e Stalloni con la canna carica per i 6/7 figli non fatti in patria, bhè il pasticcio è completo.
Una spruzzata di Boldrini, un accenno appena di pedofilia liturgica ed ecco sfornato il nuovo problema su cui concentrarsi (o distrarsi).
Premesso che io, come detto altrove, ancora tengo i piedi in terra e la testa sollevata, quindi NON accetto robe del tipo:
"tanto queste cose succedono", "qui non è peggio che altrove", "sono le donne che si devono armare", "sei tu che devi mettere le sbarre alla casa", "in certi quartieri non andarci", "fatti un'assicurazione", ...
perchè se inizio così passo dalla Beretta all'M50 poi all'RPG e finisco con la guerra termonucleare totale (se lasciate a me l'onere di difendermi lo faccio a modo e con le mie priorità)
detto questo penso che l'evoluzione sociale passi anche dalla rottura di finti tabù, in fondo ill nudismo è sconsigliato più per questioni d'igieene e climatiche che per reali problemi morali.
Conosco benissimo il fascino del "vorrei vedere" cosa si nasconde, ma non disprezzo la carne ignuda vilmente appoggiata su lenzuola di raso o candida spiaggia...
Pertanto lo stato deve garantire la sicurezza adeguata alla civiltà in cui viviamo (!!!, forse ho detto una cagata) eliminando glinindividui incapaci di relazionarsi normalmente con questo livello amorale. La castrazione chimica è una strada da perseguire oltre alla detenzione prolungato o alla spedizione/rimpatrio nei paesi d'origine (dove psssono violentare liberamente bimbe di 12 anni).
Incolpare le signorine perchè mi mostrano le loro bellezza è come criticare il sole che sorge al mattino o il vento che soffia gagliardo sul mare riempiendo di speranza le vele dei naviganti.
Ci sono beni comuni che vanno difesi a qualsiasi costo a livello di società e non sono le cagate che ci (vi) fanno credere!
Siate liberi di guardare un culo (o girare la testa altrove), liberi di ascoltare RAP o musica classica, liberi di non far nulla o superconcentrarvi sul lavoro...
La libertà è quello che ci da la nostra natura divina ed è quella che tutti vogliono toglierci e spiegarci come si usa
Torna in alto Andare in basso
Visualizza il profilo
Sven Hassel

avatar

Messaggi : 5947
Data d'iscrizione : 19.09.12
Età : 75
Località (indirizzo completo) : Canzo

MessaggioTitolo: Re: Italiani brava gente ...   Mar 11 Set 2018 - 16:05

.

La libertà è quello che ci da la nostra natura divina ed è quella che tutti vogliono toglierci e spiegarci come si usa


Ciao ingegnare come sai apprezzo parecchio la chiarezza espressa delicatamente sul tenore problematico che stiamo attraversando, lo Sven senza trovarsi in disaccordo ha pensieri differenti incominciando, magari, dalla libertà come argomento concepito personalmente senza nessuna pretesa di condivisione, che spiego in tre parti.

Libertà. Limiti. Scopo.

... senza limiti ogni libertà diventa insensata e senza uno scopo non fuori escono intenzioni costruttive ...

Neppure sono favorevole alle leggi sul porto d'armi (le ho avute a suo tempo e impongono una seria responsabilità) però, sempre secondo lo Sven, ti entrano in abitazione per massacrarti e se va bene finisci solo in ospedale.

se inizio così passo dalla Beretta all'M50 poi all'RPG e finisco con la guerra termonucleare totale (se lasciate a me l'onere di difendermi lo faccio a modo e con le mie priorità)


... ricordi le bande albanesi che invasero l'Italia e nessun governo prese a cuore l'auto difesa personale? Se l'avessero approvata almeno i ben informati criminali dell'Est "senza elencare nazionalità" sempre, magari, razzie in villa con effetti spaventosi sulla sicurezza sociale (che lo Stato non può garantire in abitazione propria senza la possibilità di auto difesa legalizzata. Chi ne abusa paga alla pari degli stessi aggrediti condannati a risarcire i criminali ...

Se e scrivo se, una ragazza, allenata semplicemente nel dare una potente testata in faccia all'aggressore, consapevole che la testa è la parte più pesante del corpo e uno scricciolino di 45 chili colpisce con una mazzata di 5 chili una faccia infoiata di sesso, si libera dell'aggressione in un attimo. Lo sai che sbattendo entrambi i palmi delle mani sulle orecchie di un malintenzionato, la pressione sui timpani è talmente scioccante da stordire? E per spezzare l'osso nasale, si deve usare la mano aperta portando tutto il peso del corpo?

Ci sono beni comuni che vanno difesi a qualsiasi costo a livello di società e non sono le cagate che ci (vi) fanno credere!


... non conosco con precisione l'entrata del Neoliberismo come pensiero che ha coinvolto le politiche e ammorbato le chiese, dove adagio e sempre dalle alte istituzioni è dilagata la parola "libertà" incondizionata, cioè senza le elementari regole che segnano il rispetto individuale, risultato i valori che reggevano la delicata educazione sociale (dentro le generazioni esacerbate, viziate e golose di ogni trastullo) sono evaporati e se un giovane oggi non ci capisce, perchè parla un altro linguaggio, significa che sta imparando l'esistenza in un mondo che non è il mio. L'imberbe femmina conceda pure le sue grazie e i suoi piaceri personali ma senza denunciare nessun altro che se stessa, se poi appartata con più maschi ne hanno approfittato ...

Il Neoliberismo.

Nel rinnovare la nostra decisa esecrazione ed inesorabile condanna avverso le immorali, iniquissime sanzioni e vessazioni contro le civilissime Genti della Santa RUSSIA , inflitte da parte della criminale “Triplice Russofoba” : Yankee-“War Street”, Nato-morte, Moloch="U.€." ,
…è nostro dovere esprimere la più incondizionata stima e solidarietà al nostro eccezionale Vicepresidente Ministro Sen. MATTEO SALVINI - coraggioso “Liberatore” dall’occupazione degli invasori (fasulli, dolosi pseudo-naufraghi e massimamente pericolosi clandestini) ed energico “fautore” di una nuova Europa “libera ed indipendente” - sistematicamente e vilmente aggredito dagli squallidi, maledetti, “italofobi” nemici del nostro Popolo e negatori della civiltà !


... mi tengo aggiornato e tu non lasci certo l'opinione pubblica ignorata, ecco un esempio di assunzione neoliberista dove ognuno espleta il diritto (lo stesso esercitato su questo forum) di scrivere quello che vuole considerando nulla o quasi il "limite" in cui dovrebbe agire nel rispetto di se stesso e poi, di altri. E qui mi trovo sulla base degli spazi individuali, quindi un bel corpo femminile non lo disdegno affatto, sapendo quanto sia indispensabile mantenere intatto il mio spazio libero. Ma questa è una questione d'etica che non si impara nell'educazione morale ...

Il neoliberismo ha modificato il nostro rapporto con le cose, ad esempio attraverso la concessione di prestiti anche a persone che non hanno entrate tali da potersi permettere di ripagarli, come scrive il sociologo Paul Smyth analizzando la situazione britannica (vedi bibliografia). Nell'immagine a fianco viene mostrata la crescita esponenziale del debito privato negli USA che, dall'attivazione delle politiche neoliberista ( a metà degli anni '80) è cresciuto enormemente fino alla crisi dei mutui subprime. Le politiche neoliberiste di concessione indiscriminata di credito hanno portato una parte delle società occidentali a vivere al di sopra delle proprie possibilità.

Com'è noto i "mutui subprime" sono stati una delle cause della crisi finanziaria mondiale del 2007-2008, cioè la concessione di mutui anche agli indigenti per l'acquisto di una casa ma, più in generale, la concessione indiscriminata di credito è stato uno degli strumenti del neoliberismo. L'accesso al credito è stato semplificato molto e sono stati creati strumenti ad hoc quali, ad esempio, la perversione delle carte di credito revolving, che tendono a perpetuare il credito a vita. Nei paesi occidentali tali pratiche hanno portato casi estremi quali quello della figura del "debitore anonimo" che mostra una nuova patologia: quella del "indebitamento compulsivo".


... in meno di un solo decennio qualsiasi ventenne ragiona dentro una libertà priva di argini, senza nessuna barriera, droga scolastica e alcolismo adolescenziale, seguiti da sessualità spregiudicate (e non stupisce che provenga da parte femminile) e sarebbe inutile chiedere a queste sfere generazionali su quale scopo stanno dirigendo le loro ambizioni ...

Le passioni non sono delle scelte nè razionali, nè completamente libere. Si chiamano passioni anche perchè, in qualche modo siamo costretti a subirle. E se ci chiediamo perchè la maggior parte delle persone accetta politiche che un tempo avrebbe rigettato collettivamente, o ritiene necessario il restringimento di buona parte dei diritti, o che sia naturale introdurre un principio di competizione fin nelle aule abitate dai nostri figli, una risposta scomoda ma sincera potrebbe essere questa: perchè noi "vogliamo" competere, "vogliamo" arricchirci, "vogliamo" pensarci come imprenditori di noi stessi.

... ho fatto l'imprenditore per una vita, rigettando "passioni insane" con l'unico scopo di completare al meglio i miei lavori. Lo scopo non è d'imitare un modello imposto, farlocco e illusivo, è di capire che cosa si vuole veramente. Sport e politiche, sermoni vomitati da pulpiti, religioni assurde e pericolose, personaggi egoicamente autocentristi, impegnati a prendere per il culo boccaloni e credenti, non rientrano nell'antica formula vadanta, dove la libertà senza nessuna barriera non conduce a nessun scopo l'uomo ...

Com'è noto, il neoliberismo è una dottrina economica che tende a ridurre l'influenza dello Stato sull'economia, lasciando che le forze del mercato, guidate dalle regole della concorrenza, regolino l'equilibrio del sistema economico. A partire dagli anni '80 diversi paesi hanno avviato politiche strutturali per incrementare la competizione interna attraverso deregolamentazioni e aprendo le loro economie ai capitali stranieri, come riportato dagli economisti del FMI.
La distinzione tra liberismo e liberalismo è esclusivamente italiana dal punto di vista semantico e indica che il liberismo attiene alla sfera economica, e il liberalismo si riferisce invece a tutte le libertà (politiche, religiose, culturali, etiche, ecc). L'Enciclopedia Treccani dà la seguente definizione di neoliberismo.


... non dimentichiamo la complicata lingua italiana adatta sulla distinzione tra neoliberismo e neoliberalismo, quest'ultimo in poco più di quarantanni ha formato la generazione dei bamboccioni, dei neopatentati seppelliti, di cervelli fuori uso per droghe e alcol, di contro a favore di migliaia di cervelli notevoli migrati dall'Italia ingovernabile, con l'altra metà della mela ossessionata dal riscatto femminile, generazioni superficiali, genitori preoccupati, altri rincoglioniti forniscono ai bambini cellulari con l'auto posizione, mamme amiche delle figlie, padri inascoltati, e se me la consenti:

alla spedizione/rimpatrio nei paesi d'origine (dove psssono violentare liberamente bimbe di 12 anni).

... non è stupro in Africa dove una dodicenne è considerata un oggetto o una sposa da cedere per soldi. Dove ascolto parlare di integrazione cambio canale, e in verità dedico più ore per la musica e ben poco tempo per la TV ...

lol!

.


Ultima modifica di Sven Hassel il Mer 12 Set 2018 - 9:02, modificato 1 volta
Torna in alto Andare in basso
Visualizza il profilo
sharky63

avatar

Messaggi : 405
Data d'iscrizione : 16.12.13
Età : 55
Località (indirizzo completo) : Via Gandhi 1

MessaggioTitolo: neo cosa????   Mar 11 Set 2018 - 16:40

Ciao Sven
volutamente e provocatoriamente mi sottovaluti se mi paragoni/accosti a correnti di pensiero che tutto hanno a cuore tranne che la libertà...
Libertà non è comprare quello per cui non si hanno soldi e finire schiavi dei zionisti o dei cinesi, libertà è poter liberamente scegliere cosa comprare navigando su quel leggero filo che sta far "i consigli per gli acquisti" e l'imbonitopre da baraccone.
La libertà è se vuoi un pensiero assolutamente utopistico ma necessario per descrivere il suo opposto che è la schiavitù: al vizio, all'abitudine, alle droghe, alla politica, alla religione, al modellismo, alla politica etc etc etc.
Libertà è anche possibilità di errare, certo con le costrizioni di non ledere l'altrui libertà.
Ripeto che la linea è sottile eppure chiara come il tratto della china sul foglio da disegno.
Io non voglio armi per le mani, sono impulsivo ed incapace in certi momenti di contenermi, se facessero del male ad un parente o ad un amico potrei fare una strage senza sentirne alcun peso sulla coscienza.
No non voglio armi, ok per l'autodifesa, ma perchè devo insegnare/imparare l'autodifesa? Sono in guerra?
Allora si attivi l'esercito e le forze a questo preposte, io come cittadino fornisco il mio supporto produttivo nelle retrovie (giusto perchè i malanni mi farebbero essere solo un peso al fronte). Non siamo noi a doverci fare giustizia, è una cazzata, perchè il singolo può facilmente incorrere in errori di valutazione, non è allenato allo stress non è allenato allo sforzo fisico, può craere danni collaterali importanti.
Se le bande di albanesi i cari magistrati di soccorso rosso le mandavano all'asinara o in altri ameni luoghi, con una palla al piede una badile ed una carriola sarebbero state sgomintae velocemente e chi oppeneva resistenzaz, bhè pazienza.....
In tre stuprano una 12nne: castrazione chimica immediata, lavori forzati a vita, famiglie con la casa rasa al suolo e deportate in aspromonte. Vedrai che i prossimi o ci pensano o si fanno ammazzare (ringraziamo) piuttosto che farsi arrestare.
Certezza della pena e durezza della stessa, purtroppo chi delinque tornerà a farlo...
Chi supera i 50 all'ora non lo fa occasionalmente.
Chi compera una moto non lo fa per rispettare i limiti.
Ognuno si sceglie liberamente il danno che si vuole provocare, ma se coinvolge altri, altrettanto liberamente va "inertizzato".
In questa società manca completamente il rispetto dell'altro: esplode un'autostrada perchè uno scemo (che poco poco facevano santo al suo paesello) guardava il telefonino mentre trasportava tonnellate di gas.
Ci svendiamo il bene comune ai pecorai trevigiani che fanno dividendi incredibili e ci fanno la morale dalle loro belle foto di quello sfigato col nome che richiama una terra un tempo nobile ora patria dei peggiori buffoni dell'epoca repubblicana. Poi thò, gli crolla un viadotto, ma i danni ad oggi provocati in mancata manutenzione, potenziamento, ritardi etc etc chi maili pagherà?
Blocco immediato di tutte le società, guardi di finanza in tutti gli uffici 15 minuti dopo i fatti. Altrochè filmati spariti e buchi nel tempo.
Se un procuratore è evidentemente incapace o connivente lo si esautora, vada a controllare i migranti a Mazzara. Direzione tecnica affidata provvisoriamente al genio dell'esercito, poi si torna alaa ResPubblica, così come con acqua, luce, gas, telefoni..
E fanculo i megamenager, vadanop a farsi dare lavoro in cina sti creatori di fallimenti (sempre quelli sti maledetti!!).
Fornero processata per attentato alla libertà costituzionale e con lei tutti quelli che hanno votato la legge (Berlusconi compreso) capitolo di accusa: attentato all'articolo 1 fino al 12. Art. 1

L'Italia è una Repubblica democratica, fondata sul lavoro.

La sovranità appartiene al popolo, che la esercita nelle forme e nei limiti della Costituzione.

Art. 2

La Repubblica riconosce e garantisce i diritti inviolabili dell'uomo, sia come singolo sia nelle formazioni sociali ove si svolge la sua personalità, e richiede l'adempimento dei doveri inderogabili di solidarietà politica, economica e sociale.

Art. 3

Tutti i cittadini hanno pari dignità sociale e sono eguali davanti alla legge, senza distinzione di sesso, di razza, di lingua, di religione, di opinioni politiche, di condizioni personali e sociali.

È compito della Repubblica rimuovere gli ostacoli di ordine economico e sociale, che, limitando di fatto la libertà e l'eguaglianza dei cittadini, impediscono il pieno sviluppo della persona umana e l'effettiva partecipazione di tutti i lavoratori all'organizzazione politica, economica e sociale del Paese.

E provate a smentirmi!

Basta soluzioni rappezzate pur di salvar qualcosa, non c'è nulla da salvare, c'è da riscavare alle fondamenta della libertà e di li ripartire.
Il resto è fuffa per imbonitori e sionisti

Torna in alto Andare in basso
Visualizza il profilo
Sven Hassel

avatar

Messaggi : 5947
Data d'iscrizione : 19.09.12
Età : 75
Località (indirizzo completo) : Canzo

MessaggioTitolo: Re: Italiani brava gente ...   Mar 11 Set 2018 - 18:25

.

... nessuno smentisce nessuno e tanto meno posso sottovalutarti su quanto scrivi. Da forum modellistico, un tempo seguito da decine di appassionati, si è trasformato in pagine di libera espressione ideologica compatibilmente rispettata da coloro che seguono assiduamente queste pagine, senza neppure capirne completamente i contenuti, e poichè materia quasi criptica, se non si affonda la ricerca d'informazioni incrociandole a trecento sessanta gradi, l'inganno ormai diffuso delle fandonie informatiche rende quel che scriviamo indecifrabile ...

L'uomo non è neppure libero dell'aria che respira. Nasce libero per essere e diventare un uccello in gabbia, per molti dorata e per altri una cloaca insopportabile. E qui ci stiamo perchè lo vogliamo.

... quando mi annoio leggo saggi complicati

"La realtà è una illusione molto persistente."
A. Einstein

Fin dalla antichità esiste una frangia culturale trasversale - spaziante dalla fisica alla spiritualità, passando per la matematica e la filosofia - convinta che la realtà in cui viviamo sia solo una illusione. Teorie affascinanti ma non dimostrabili, che per lungo tempo hanno occupato una angusta nicchia nello immaginario collettivo occidentale, fino al giorno in cui alcuni scienziati le hanno esaminate sotto una nuova luce, quella della fisica quantistica.

Secondo alcune stupefacenti sperimentazioni - infatti - ciò che percepiamo come materiale, tangibilmente reale - comprese le nostre stesse persone - potrebbe essere il frutto illusorio della interazione della 'coscienza' con una infinita serie di impulsi lumino-elettrici-informatici i quali si manifesterebbero in un ambiente ignoto, forse neutro come il programma 'struttura' del film Matrix, o forse no. Un ambiente che - in ultima analisi - potrebbe esistere solo nella stessa coscienza oppure coincidere con essa.

... prima che leggessi la tua postata (una tua creazione) non mi sarei sognato la risposta che a sua volta è diventata "creativa" e tu domani recandoti sul lavoro, crei inevitabilmente la persistenza scontata e facilmente prevedibile sulla tua attività. Io e te in una posizione spazio tempo ci siamo conosciuti, è da allora che persistiamo. Un neonato non ha nessuna percezione sul luogo dove si trova impiegando anni per rendersi conto di poco o niente. In età tarda matura, dove il tempo scorre con la velocità inarrestabile, si scoprono recessi e fenditure illuminanti neppure immaginate qualche anno prima. Quando la vecchiaia sboccia in un bel fiore si deve assaporare il delicato profumo coltivato ...

.questa è dedicata a chi sa apprezzarla.

[Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link]

Ciao ingegnere.

.
Torna in alto Andare in basso
Visualizza il profilo
Sven Hassel

avatar

Messaggi : 5947
Data d'iscrizione : 19.09.12
Età : 75
Località (indirizzo completo) : Canzo

MessaggioTitolo: Re: Italiani brava gente ...   Ven 14 Set 2018 - 14:59

.

La critica al neoliberismo andava fatta prima. Adesso cosa vuoi più stare a piangere sul latte versato, anzi, sul neoliberismo versato. Ma a me, come agli altri poveri milioni di ingenui italiani, l’avevano raccontata in quel certo modo che sembrava proprio un affare...

…ti dicevano che lo Stato è corrotto, incapace, indolente e privatizzando avremmo invece messo in moto la parte attiva, abile e capace del Paese, che tutto sarebbe andato meglio, con meno sprechi, maggiore efficienza, migliore rapporto qualità/prezzo e, ovviamente, avremmo risanato il debito. E ce la siamo bevuta. Adesso scopriamo che i contratti di privatizzazione erano pure secretati, il chè, già di per sè per noi era un segreto. Cioè molti contratti non solo erano segreti ma era persino un segreto che fossero segreti. Leggendo poi tra le righe di questi contratti che vendevano il patrimonio di famiglia — proprietà nostre, di noi cittadini — scopriamo anche il perchè li avevano appunto secretati. Non parliamo neanche del treno Italo o di Alitalia, acqua passata ci siamo già distratti, prendiamo la convenzione con autostrade, tema più attuale, anche se, pure va detto, se non ci fosse stata la disgrazia di Genova di quello neppure ce ne saremmo accorti. In pratica lo Stato ha costruito le autostrade poi le ha date in gestione al privato che però gli ha pagato la concessione con capitali presi a sua volta a prestito in parte dello Stato stesso e che ha subito ammortizzato. Il contratto vai a vedere stabilisce una rendita garantita del capitale investito quasi del 7% netto, ripeto GARANTITA, quindi parliamo di imprenditori senza rischio impresa. In caso di inadempimento degli obblighi poi, lo Stato può comminare una multa, sì, ma massimo di 150 milioni mentre per recedere deve invece egli pagare al concessionario i profitti mancati per i successivi vent'anni!!

Ecco, è stato lì l'equivoco, noi poveri fessi pensavamo che, trattandosi di patrimonio pubblico, quindi nostro, di tutti, lo avrebbero venduto e ne avrebbero avuto cura come avremmo fatto noi per i nostri figli quando vendiamo un patrimonio di famiglia. E invece ci siamo ritrovati con delle privatizzazioni fatte neppure all'italiana ma peggio, fatte alla russa anni '90.

E sì perchè privatizzazioni fatte così ricordano proprio lo sfascio anni '90 in Russia. Quella Russia dal cuore molliccio e smidollata che svendeva tutto e, allora sì, piaceva tanto all'occidente. La Russia della quale potevi approfittare e che era allo sbando. Me la ricordo, me la ricordo. Sembrano passati secoli e invece sono ‘solo' vent'anni. Qualcuno mi ha fatto notare che proprio dalla Russia si potrebbe prendere esempio per risollevarsi. Infatti, come la Russia aveva perso fiducia, prospettive e ricchezza privatizzando selvaggiamente il patrimonio pubblico, così aveva ritrovato forza proprio riportando man mano quel patrimonio sotto il proprio controllo. Con le buone, qualche volte anche con le meno buone, il Governo è riuscito, se non a rinazionalizzare, per lo meno a riprendersi grosse quantità di azioni delle aziende strategiche ed imporre forme di controllo più stringenti agli altri azionisti privati. In questo modo buona parte del patrimonio di risorse naturali della Federazione è tornato sotto controllo, più o meno diretto, dello Stato. E' grazie a queste disponibilità che oggi, crisi, sanzioni, svalutazione o meno, la Russia è comunque in grado di investire nel ponte di Crimea, nel North Stream, nei progetti in Siberia, nel riammodernamento delle forze armate, nel miglioramento dei servizi e infrastrutture. Certo, molto ancora hanno da fare, molti problemi ancora tutti da affrontare, per carità, ma i progressi rispetto a quella Russia molliccia e rassegnata che veniva fuori dall'iperliberismo anni '90 è evidente. Quindi forse anche noi potremmo copiare quella strada. Sì, buona idea, però. Anzi due. Sono due i però.

Il primo però è che per rinazionalizzare devi avere prima di tutto una nazione. Se no a chi rinazionalizzi? E già lì c'è un problema serio perchè noi una nazione ce l'abbiamo sì, anche molto bella, ma possiede una sovranità limitata. Molto limitata. Noi siamo quelli che fanno le sanzioni a Russia, Siria e chiunque altro quando Washington lo chiede, che partecipano alle missioni ovunque quando il quartier generale della NATO lo chiede, che devono misurare la lunghezza delle vongole quando Bruxelles lo chiede, poi siamo quelli che quando proviamo noi a richiedere qualcosa, tipo aiuto con l'immigrazione, ci dicono che c'è l'accordo di Dublino e la convenzione di Amburgo quindi attaccatevi, ciao, grazie dell'alleanza. Qualcuno ci ha messo in testa che per far parte di una alleanza, coalizione, sistema di cooperazione, si debba per forza perdere sovranità nazionale. E anche quella ci siamo bevuti. Non è vero. Non funziona così. Può aver senso perdere sovranità nazionale quando la sostituisci con una sovranità sovranazionale che funziona meglio, se perdi sovranità nazionale per sostituirla con quella roba lì che abbiamo adesso e insistono a chiamare Europa (non lo è, l'Europa vera è un'altra cosa) ecco che sei semplicemente un Paese debole, che non può prendere decisioni serie, hai le mani legate. E quindi anche riprendere il controllo in quelle condizioni lì non è facile come sembra e come invece, bene o male, è stato possibile fare in Russia.

Il secondo però è che, a differenza della Russia, da noi c'è minore possibilità di imporre disciplina. Non dico che da noi ci sia meno disciplina in sè, meno mentalità sociale, orgoglio, sentimento nazionale. No, perchè io la Russia di fine anni '90 me la ricordo bene — non c'era niente di tutto questo che vediamo oggi neppure lì, quei sentimenti sono venuti dopo, con l'entusiasmo per i successi ottenuti ed i miglioramenti visti. No, quello che i russi avevano in più rispetto a noi e che li ha aiutati ad uscire dalla palude di quegli anni è un'altra cosa — la pazienza, la capacità di soffrire, la capacità di accettare una disciplina imposta. Tu non puoi mettere nelle mani dello Stato un enorme patrimonio pubblico in un periodo di crisi sapendo che sarai tempestato da scioperi, contestazioni, finirà tutto in corruzione, pizzini, pizzetti e gente che andrà a timbrare il cartellino in mutande alla prima occasione utile. Il Italia manca proprio non tanto la disciplina mentale, manca la possibilità di disciplinare. Noi siamo il Paese della fantasia, libertà, creatività, noi siamo quelli capaci di imporre a sè stessi obiettivi e disciplina, ma non siamo quelli capaci di accettare una disciplina imposta dall'alto. E tuttavia un sistema statale robusto, con tanto di vera e propria economia di Stato, di quello ha bisogno — disciplina imposta, regole anche non condivise ma rispettate. Quindi occhio.

Inutile piangere sul neoliberismo versato ma inutile anche pensare di risolverla tanto facile con il colpo di genio adesso. Eravamo tutti buoni a dire privatizziamo prima, siamo tutti buoni a dire nazionalizziamo adesso, ma il problema forse non è quello. Un'autostrada è un'autostrada, ci passa sopra la gente, che la gestisca lo Stato o il privato, di fatto sempre pubblica è. Gestita va con mentalità e disciplina pubblica anche quando è privata, mettendo al primo posto sicurezza e manutenzione, il portafoglio va dopo. Ripartiamo almeno da questo.


[Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link]

.
Torna in alto Andare in basso
Visualizza il profilo
Sven Hassel

avatar

Messaggi : 5947
Data d'iscrizione : 19.09.12
Età : 75
Località (indirizzo completo) : Canzo

MessaggioTitolo: Re: Italiani brava gente ...   Lun 17 Set 2018 - 12:36

.

Se non mi fossi allenato negli anni seguendo i tuoi post manco ci sarei riuscito a capire il senso di certe affermazioni, come questa presa dal tuo forum.

... prima che leggessi la tua postata (una tua creazione) non mi sarei sognato la risposta che a sua volta è diventata "creativa" e tu domani recandoti sul lavoro, crei inevitabilmente la persistenza scontata e facilmente prevedibile sulla tua attività. Io e te in una posizione spazio tempo ci siamo conosciuti, è da allora che persistiamo. Un neonato non ha nessuna percezione sul luogo dove si trova impiegando anni per rendersi conto di poco o niente. In età tarda matura, dove il tempo scorre con la velocità inarrestabile, si scoprono recessi e fenditure illuminanti neppure immaginate qualche anno prima. Quando la vecchiaia sboccia in un bel fiore si deve assaporare il delicato profumo coltivato ...

Una decina di anni fa la mia opinione era di leggere le farneticazioni di un esaltato modellista rompiballe, poi un tarlo insinuato in testa ha iniziato la contro partita per dimostrare il contrario pubblicato senza però dimostrarlo. Mio Capitano, te sei di un'altra razza che fatico non poco a starti dietro. Ci si sente, ciao.


...... l'uomo così chiamato "evoluto" in realtà di un accordo comune, sa soltanto adattarsi nel periodo in cui esiste limitandosi soprattutto nel suo hobby preferito, che sarebbe vilmente di (passare del tempo) ...
Alcuni, ma solo una minoranza, si ergono a figure illuminate diffondendo archetipi indimostrabili, con l'unico scopo di rimbambire ulteriormente il declino inarrestabile di un sociale allo sfascio mondiale.
... osare oltre il consentito (d'altri) è riservato per una percentuale di coraggiosi capaci di osservare oltre la lunghezza del naso. La storia insegna come questi sono stati boicottati dalle istituzioni ferme oppositrici di qualsiasi vena aurifera chiamata intelligenza. Se ne sai più di un altro questo ti da addosso, è la regola dell'ignoranza che cerca la difesa ...

Cerea nèe franciacorta.

lol!

.
Torna in alto Andare in basso
Visualizza il profilo
Sven Hassel

avatar

Messaggi : 5947
Data d'iscrizione : 19.09.12
Età : 75
Località (indirizzo completo) : Canzo

MessaggioTitolo: Re: Italiani brava gente ...   Mar 18 Set 2018 - 9:45

.

...... ma la vogliamo capire una volta per tutte che qui non stiamo affatto vivendo ma SOPRAVVIVENDO .......

Non è poi così difficile capirlo se ci mettiamo un pochino di sincerità.

.... un si sveglia al mattino e non capisce neppure che si troverà nell'identica condizione del giorno prima .....

Vive l'intera esistenza senza domandarsi chi è!

... convinto d'essere un nome inscritto all'anagrafe e un codice sulle tessera sanitaria, carta di credito, patente guida ...

.
Torna in alto Andare in basso
Visualizza il profilo
sharky63

avatar

Messaggi : 405
Data d'iscrizione : 16.12.13
Età : 55
Località (indirizzo completo) : Via Gandhi 1

MessaggioTitolo: Re: Italiani brava gente ...   Mar 18 Set 2018 - 17:46

Meglio immaginare sia tutta un'illusione, scritta da altri tanto tempo fà....
Perchè se ti rendi conto della reale disperazione o ti metti una corda al collo o cerchi un RPG.
Quindi diamo per buona l'illusione e "facciamo finta che,,,tutto va ben, tutto va ben..."
Dai facciamo tanti modellini pieni di particolari, poi ci compriamo 1800€ di IPhone, 100.000€ di Tesla con 12.000 pilette ed alla fine sguazziamo nel mare pieno di meduse e cadaveri di migranti.
Torna in alto Andare in basso
Visualizza il profilo
Sven Hassel

avatar

Messaggi : 5947
Data d'iscrizione : 19.09.12
Età : 75
Località (indirizzo completo) : Canzo

MessaggioTitolo: Re: Italiani brava gente ...   Mar 18 Set 2018 - 18:57

.

....... aborigeni australiani percepivano la vita come il ritorno alle origini ... gli indiani d'america confidavano nel grande spirito lasciando l'erba vede intatta dietro di loro ... i persiani osservavano gli astri e ne traevano gli auspici favorevoli ...

Noi abbiamo ascoltato migliaia di testi scritti d'autori che preannunciavano i giorni nostri sotto forma di canzonette.

... adesso persino la musica e i testi sono diventati cagate inascoltabili ...

Soltanto 70 anni fa costruivano motori a misura d'uomo, inarrestabili, pochi cavalli, un cuore che batteva il tempo, li smontavo e rimontavo senza scervellarmi, avevano un'anima.

[Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link]

[Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link]

[Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link]

[Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link]

... adesso li fanno usa e getta

I nostri vecchi contavano le ore senza l'orologio e facevano di conto senza calcolatrici.

.
Torna in alto Andare in basso
Visualizza il profilo
borealis

avatar

Messaggi : 493
Data d'iscrizione : 18.03.13
Età : 47
Località (indirizzo completo) : San Paolo Solbrito (AT)

MessaggioTitolo: Re: Italiani brava gente ...   Mer 19 Set 2018 - 8:54

Cerco sempre di opporre resistenza al pensiero che i tempi una volta fossero migliori... in realtà erano uno schifo lo stesso, perché l'uomo è fondamentalmente lo stesso da quando esiste: stesse aspirazioni, stesse pulsioni, cambia solo la forma del modo in cui sfrutta ed uccide il prossimo per il proprio tornaconto, per godersi al massimo il breve periodo della propria esistenza cosciente.
La nostra mortalità è la causa ultima dei nostri mali, delle nostre effimere aspirazioni e della nostra mancata evoluzione verso uno stadio superiore dell'esistere.

Certo però che la musica d'oggi.... per trovarne di decente devi proprio metterti a cercarla...


_________________
Ci sono i Modellisti, e poi ci sono i...


Il Nobel per l'Ignoranza a questo Anonimo:
"...Ho cercato informazioni sui nobel assegnati sul modellismo senza trovare assolutamente niente, e ora come la mettiamo?..."
Torna in alto Andare in basso
Visualizza il profilo
Sven Hassel

avatar

Messaggi : 5947
Data d'iscrizione : 19.09.12
Età : 75
Località (indirizzo completo) : Canzo

MessaggioTitolo: Re: Italiani brava gente ...   Mer 19 Set 2018 - 10:15

.

La nostra mortalità è la causa ultima dei nostri mali, delle nostre effimere aspirazioni e della nostra mancata evoluzione verso uno stadio superiore dell'esistere.

... la derivazione "animalesca" creata come prodotto finito e abbandonato a se stesso nell'interno di un sistema dualistico dove più spingi il bene comprimendo il male ottieni l'effetto contrapposto e il meglio dev'essere equiparata al peggio per l'equilibrio stabilito, la bestia umana vaga da migliaia di millenni stancamente sorretta da ingannevoli miraggi portatori di falso benessere ...

Da un secolo abbiamo una tecnologia dirompente (forse mai avuta prima o solo ripescata da un lontano passato) troppo rapida per capirne i pericoli che ha spinto nuovamente l'umanità nel vortice competitivo del più forte, che sia la clava o il nucleare, l'obiettivo non è la distribuzione di risorse ma soltanto l'appropriazione indebita delle libere scelte altrui il fine ultimo.

... il più forte capobranco domina il territorio ...

[Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link]

S'è perso il pelo ma non il vizio e non ci è stato dato uno stadio superiore all'origine.

Cerea nèe lol!

.

.
Torna in alto Andare in basso
Visualizza il profilo
Sven Hassel

avatar

Messaggi : 5947
Data d'iscrizione : 19.09.12
Età : 75
Località (indirizzo completo) : Canzo

MessaggioTitolo: Re: Italiani brava gente ...   Mer 19 Set 2018 - 18:33

.

l progetto “Nuova Via della Seta” non è un semplice progetto commerciale.

"Il nuovo modo per procedere alla conquista del mondo consiste semplicemente nel fatto che non è piu' necessario usare forze militari per soggiogare i popoli ma basta dare loro enormi prestiti per ottenerne il controllo economico e finanziario grazie ai debiti e agli interessi da pagare. Il risultato è lo stesso: in entrambe le maniere i popoli diventano permanenti tributari e dipendenti vassalli."

Chi pensa che le ambizioni cinesi nel mondo puntino soltanto a procurarsi le materie prime necessarie alla propria crescita e a garantirsi le vie di comunicazione per il loro trasporto si sbaglia. Basterebbe guardare cosa succede in Asia e in Europa per cogliere meglio la vastità del disegno strategico dei nuovi "mandarini". Chi nutrisse ancora qualche dubbio sulle reali intenzioni potrebbe vedere a quanto ammontano le spese della Cina in armamenti. Nel settore sono ormai 225 i miliardi di dollari investiti e dal 2008 ad oggi il trend di spesa è più che raddoppiato.

Per quanto riguarda l'Italia, basta ricordare che il nostro è uno dei Paesi ove la bassa crescita e la crescente debolezza dell'economia rendono molto economiche e facili le acquisizioni. Fino ad ora gli investimenti cinesi hanno privilegiato Germania e Gran Bretagna mentre Italia e Francia sono rimaste al terzo e quarto posto. Negli ultimi sei anni le cose han cominciato a cambiare. Se nel 2013 erano arrivati poco piu' di un miliardo di euro e nel 2014 quasi 2miliardi e mezzo, nel 2015 sono stati sette miliardi e duecento, per scendere leggermente negli anni successivi. Di fatto la Cina è oggi il decimo investitore nelle aziende italiane quotate in Borsa.

.
Torna in alto Andare in basso
Visualizza il profilo
Sven Hassel

avatar

Messaggi : 5947
Data d'iscrizione : 19.09.12
Età : 75
Località (indirizzo completo) : Canzo

MessaggioTitolo: Re: Italiani brava gente ...   Lun 24 Set 2018 - 22:03

.

Calano gli omicidi, così informano i telegiornali, intanto annunciano ............

Pestaggio e stupro ragazza 21enne da parte rumeno senza tetto recidivo.

Muore accoltellata dal marito.

Rapina in villa con taglio orecchio.

Sparatoria, un morto e un ferito.

Si muore di Legionella, però non è allarmante.

... domani è un altro giorno, per alcuni l'ultimo ...

.
Torna in alto Andare in basso
Visualizza il profilo
sharky63

avatar

Messaggi : 405
Data d'iscrizione : 16.12.13
Età : 55
Località (indirizzo completo) : Via Gandhi 1

MessaggioTitolo: Buongiorno un cazz...   Mar 25 Set 2018 - 9:51

Stamattina salgo in macchina e questa demente fa partire la radio senza che io abbia azionato alcun comando (lo fa sempre in realtà, chissà cos’hanno in testa sti francesi quando programmano così le auto…).
La radio era sintonizzata su Radio Voce del Padrone, la radio dei falliti italiani, le prime vere sanguisughe (al loro confronto i ROM coi 35 euro al giorno fanno pena); era li perché ieri sera sul ritorno ero in grado di farmi due risate con le provocazioni dell’ebreo e del sudicione  (la zanzara) che parlavano di erezioni maschili e violenze sessuali dell’Asia Argento.
Finisco nel mezzo di un discorso fra una bimba minchia, con la vocina impostata di chi non sa che dice, ma ripete un copione mandato a memoria e letto dal suo IPhone XXSLL2354 katesboro, ed un coglioncello, probabilmente laureato alla bocconi (mentre ho il sospetto che la mamma facesse la versione ridotta). Capite bene dalla volgarità che sto esprimendo che quanto ho dovuto mio malgrado sentire, prima di arrivare a spegnere la radio (ero in manovra e di fretta), mi ha rovinato la giornata (oddio rovinato, poi no, tanto che viviamo fra teste di minchia è un dato di fatto ineluttabile). Ora queste due menti assolute stavano, tanto per cambiare, infangando Salvini (quando non c’è sotto lui c’è Di Maio), per il decreto sulla sicurezza (per fortuna non incensavano quel microdotato mentale di Calenda, altro ritornello su questa radio di merda che ha perso milioni di euro negli ultimi anni ripianati… a voi l’indovinello…).
E di tutto questo mi sarebbe fregato poco, non avendo predilezioni per il Matteo o per il Luigi ma guardando da pubblico interessato (e forse competente), se non fosse che le due sublime menti ad un certo punto, citando Draghi, se ne escono con un’affermazione:” Non si possono dare risposte semplici a domande complesse!”.
Li mi sono partiti i santi, le madonne, pressione a 180 e battiti cardiaci a 1000, “Porco… è quello che devo fare ogni giorno per portare avanti la carretta, coglioni!”
Ristabilita la calma, dopo ever lanciato un paio d’invettive ad uno che mi occupava la corsia di svolta ed un altro che non mi ha dato la precedenza, ho cercato di razionalizzare l’istinto omicida che una simile frase mi ha generato.
Chiaro che per rendere complessa l’analisi potevo partire dalla semantica delle parole, farne un’analisi perifrastica commisurando la resilienza del pensiero con il contenuto metafisico… sta cippa!
Cari bambocci, sono i geni che rendono semplice il complesso ed analizzandolo trovano la soluzione che stava sotto gli occhi e nelle menti di tutti ma che la fumosa nebbia della perversione mentale nascondeva.
Se uno sa di cosa parla ed ha compreso il fenomeno sa descriverlo adeguatamente anche con parole semplici, altrimenti non ci ha capito un cazzo e usa le parole per intortare gli altri.
Non dico di svilire la fisica quantistica, la medicina genetica o l’ingegneria aerospaziale, che hanno analisi e mezzi adeguati e complessi, dico che quando le cose sono “reali” tendenzialmente sono lineari, per quanto complesse e aggrovigliate, si tratta solo di seguirle ma non hanno mai risposte “complesse”.
Le risposte complesse, i macro/micro sistemi servono per giustificare e nascondere i buchi cognitivi o semplicemente non ammettere il dominio umano su ogni evento: “non me lo spiego quindi o chiamo in mezzo dio oppure dico che è tanto tanto complesso da spiegare”.  Poi iniziano le religioni,  le superstizioni, le credenze (e comodini), i sacerdoti, i guru, gli economisti e gli imprenditori fallimentari…thò il cerchio si chiude!
La ricerca della semplicità, della riduzione del complesso a tanti livelli di semplicità è un’arte che l’uomo applica da sempre e contro cui si scagliano coloro che vogliono gestirlo facendogli credere che non può farlo ma che ha bisogno di loro come sacri intermediari tra se ed il troppo complesso.
Ma che si ficcassero l’IPhone dove si palpavano le galline per vedere se avevano l’uovo.
Buon giorno, davvero!
Torna in alto Andare in basso
Visualizza il profilo
Contenuto sponsorizzato




MessaggioTitolo: Re: Italiani brava gente ...   

Torna in alto Andare in basso
 
Italiani brava gente ...
Torna in alto 
Pagina 14 di 16Vai alla pagina : Precedente  1 ... 8 ... 13, 14, 15, 16  Seguente
 Argomenti simili
-
» Marinai in miniatura

Permessi di questa sezione del forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
LAVELLI GIOVANNI :: FORUM DISCUSSIONE-
Vai verso: