Il Forum dedicato al modellismo dinamico
 
IndiceIndice  PortalePortale  CalendarioCalendario  GalleriaGalleria  FAQFAQ  CercaCerca  RegistratiRegistrati  AccediAccedi  

Condividi | 
 

 Italiani brava gente ...

Andare in basso 
Vai alla pagina : Precedente  1 ... 10 ... 15, 16, 17
AutoreMessaggio
Sven Hassel

avatar

Messaggi : 6040
Data d'iscrizione : 19.09.12
Età : 75
Località (indirizzo completo) : Canzo

MessaggioTitolo: Re: Italiani brava gente ...   Ven 14 Dic 2018 - 12:26

sharky63 ha scritto:
Quindi devo espatriare in Cina?
Sperare nei Talebani?
Farmi esplodere con un camion della montorsi davnti a una sinagoga?

..... alla mia età passo soltanto del tempo a disposizione e chi mi chiede qualcosa rispondo: resisti!

Stamattina passeggiavo nel bosco e mi dicevo, questo è qui da millenni, ha cambiato aspetto molte volte ma non ha mai fatto mancare la sua legna.

.l'uomo è un tarlo che rosicchia i suoi simili.



.se dimentichi la storia il passato si ripete.

.


Ultima modifica di Sven Hassel il Ven 14 Dic 2018 - 14:29, modificato 1 volta
Torna in alto Andare in basso
Visualizza il profilo
Sven Hassel

avatar

Messaggi : 6040
Data d'iscrizione : 19.09.12
Età : 75
Località (indirizzo completo) : Canzo

MessaggioTitolo: Re: Italiani brava gente ...   Ven 14 Dic 2018 - 14:23

.

................ e lo chiamarono il passo dell'oca









L'incapacità sull'uomo di evolversi deriva da un progetto finito milioni di anni fa.







.
Torna in alto Andare in basso
Visualizza il profilo
sharky63

avatar

Messaggi : 428
Data d'iscrizione : 16.12.13
Età : 55
Località (indirizzo completo) : Via Gandhi 1

MessaggioTitolo: Re: Italiani brava gente ...   Ven 14 Dic 2018 - 17:54

Tutte le truppe che marciano sembrano le parate del reich tranne questi:



I "soldati gallina" come li chiamavano gli inglesi
Torna in alto Andare in basso
Visualizza il profilo Online
Sven Hassel

avatar

Messaggi : 6040
Data d'iscrizione : 19.09.12
Età : 75
Località (indirizzo completo) : Canzo

MessaggioTitolo: Re: Italiani brava gente ...   Sab 15 Dic 2018 - 13:03

.

Ormai la competizione economica, finanziaria e commerciale inter-imperialista è sempre più brutale. La guerra dei dazi lo dimostra e lo dimostra per l'ennesima volta le presunte trattative, che trattative non sono mai, con l'Unione Europea. Non ci sono margini. Loro ordinano e i paesi eseguono. La trattativa finisce sempre come con Tsipras. E' accaduto anche con questo governo italiano, che sarà costretto a rivedere tutto quello che aveva promesso in campagna elettorale e con il noto "contratto" con cui era nato l'esecutivo. Non sarà più quota 100 ma quota 105 come già si inizia a dire e il reddito da cittadinanza universale come promesso diventerà un reddito "miserabile", una carità.

— Salvini è una versione incattivata di Renzi. I due Mattei sono uguali: tutte le proposte repressive e economiche sono identiche. Rilancio delle privatizzazioni, un neo-liberismo sfrenato a vantaggio delle grandi corporazioni e un capitalismo aggressivo che sta producendo intorno ai derivati una immensa bolla speculativa pronta ad esplodere da un momento all'altro. Su questo il Pd di Renzi e la Lega di Salvini la pensano allo stesso modo. Il Pd ha insegnato i termini della repressione dei movimenti sociali attraverso Minniti e Salvini in continuità sta sgomberando e arrestando con le accuse di "associazioni a delinquere" gli occupanti a Milano e a Roma. Non accettiamo la criminalizzazione delle lotte. E' la stessa cosa da tanto tempo. Vengo da lontano è un film che abbiamo già visto, dall'epoca di Cossiga (il Salvini attuale) e Pecchioli (il Minniti attuale). Non ci siamo mai arresi e non lo faremo certo oggi.

— Mentre Moscovici bocciava anche la nuova proposta molto al ribasso dell'Italia, quasi in contemporanea, ci faceva sapere che per la Francia va bene sforare il deficit con le nuove misure proposte da Macron perché — all'Alberto Sordi nel Marchese del Grillo — "la Francia è diversa"…

— Non bisognava essere dei nuovi Tsipras. E lo dice chi, attraverso le continue lotte del sindacato si può arrivare alle trattative se le condizioni di forza lo permettono. Non siamo contrari alle trattative, ma quando ci sono le condizioni. Bisogna essere sempre pronti a rovesciare il tavolo quando i margini non esistono. L'Unione Europea è un mostro di neo-liberismo che si basa sulle concezioni di austerità della Germania e la moneta, l'euro, è la rappresentazione del marco e delle fobie sull'inflazione di Berlino. Ecco in questo quadro ci sono stati due paesi che da Maastricht ad oggi hanno dimostrato agli altri non solo che loro delle regole possono fare quello che vogliono, ma che le stesse regole valgono solo per i paesi più deboli. Sulle parole e il comportamento di Moscovici permettetemi due annotazioni che reputo importanti. La prima è che l'Italia non è la Grecia. E' la terza economia della zona euro, un paese importante, fondamentale e vitale per tutto l'impianto. Il cedimento sul 2,4% è grave anche dal punto di vista simbolico, è il segnale di resa verso tutti quei paesi che invece l'Italia avrebbe potuto attrarre in una lotta contro i dogmi folli imposti da questo regime. La seconda riguarda i media. Sono rimasto davvero allibito da professore universitario da un articolo di Repubblica che titolava: "Rapporto deficit / pil, ecco perché la Francia può permettersi di sforare e l'Italia no". Non una parola chiaramente sulle truffe ormai assodate e note a tutti della Francia sulla pelle dei paesi africani legati al Franco Cfa — con cui Parigi frega letteralmente sul suo debito e sui parametri europei — ma quello che è più grave è che si alterano le lezioni del primo anno di politica economica. E' un'economia in crisi che deve fare un deficit maggiore per rilanciarsi, non una "sana". Ma non è certo un caso che, con la linea degli editorialisti di Repubblica, la sinistra in Italia sia morta e sepolta.

— Che senso ha ancora, come ha fatto Salvini recentemente ma come fanno anche in molti della cosiddetta sinistra antagonista, parlare di "riformare da dentro" l'Unione Europea?

— Il concetto che vorrei fosse chiaro è che in queste presunte trattative, per i popoli del Sud Europa non ci sono più margini. Chi, da Salvini alla sinistra antagonista, propone ancora "la riforma" o è in malafede o non persegue gli interessi del popolo, o tutte e due le cose insieme. Ed è per questo che si stanno intensificando i lavori da parte nostra per la realizzazione del progetto dell'"Alba Mediterranea". I nostri contatti con l'Unione Popolare in Grecia, con France Insoumise di Melenchon per un'uscita di classe, un'uscita di popolo attraverso la democrazia popolare si stanno intensificando. All'ipocrisia del regime neo-liberista dell'Unione Europea e della zona euro responsabile della distruzione dei diritti, delle Costituzioni e del Welfare di intere popolazioni bisogna rispondere con la cooperazione tra i popoli attraverso i principi di solidarietà, compensazione e rispetto assoluto della sovranità — che è sovranità politica, monetaria, fiscale, alimentare e energetica — indipendenza e autodeterminazione. Questo è il progetto dell'Alba Mediterranea.

— Abbiamo appreso che Potere al Popolo parteciperà in Francia alle nuove lotte dei Gilet gialli. E' un seme di questa uscita di classe?

— Potere al Popolo è un fronte unitario, per l'alternativa a sinistra di classe e quindi sta dove si muovono gli interessi della massa degli sfruttati. Perché quando il popolo lotta e si ribella Potere al Popolo è presente. Ci potrebbero essere anche persone di estrema destra, qualche incappucciato di estrema destra. Da sempre, e ripeto ne ho viste tante nella mia storia politica, i servizi segreti e fascisti si infiltrano nelle manifestazioni. Ma io voglio che sia chiaro un punto: quali settori della popolazione francese stanno manifestando, quali sono in lotta da settimane? Precari, disoccupati, migranti e classe media impoverita. Quella classe media che prima con 1300-1500 euro faceva una vita dignitosa e che ora il neo-liberismo dell'Unione Europea ha trasformato in nuovi poveri. Noi saremo con tutti loro.

Da una piccola protesta a qualcosa di grande: i gilet gialli si espandono in altri Paesi.

[Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link]

Voglio essere ancora più chiaro. La classe media che non arriva a fine mese è la nuova povertà, è il nuovo proletariato. Il piccolo imprenditore che lavora 12-13 ore al giorno e non arriva a fine mese, ma resta in piedi perché ha intere famiglie di suoi lavoratori che sopravvivono grazie a lui è la nuova povertà, il nuovo proletariato. Fa parte di quel blocco sociale, per usare un termine gramsciano, di ribellione che non ha ancora una coscienza di classe. Ma la rivolta organizzata dai Gilet gialli dimostra che qualcosa si sta muovendo e Potere al Popolo per tutte queste ragioni sarà in piazza con loro.

— La Piattaforma dei Gilet gialli non lo dice apertamente ma chiaramente la realizzazione di quegli obiettivi prevede in modo esplicito e chiaro la rottura con zona euro e Unione Europea. Allo stato attuale, può un paese da solo staccare la spina dal regime di Bruxelles, Berlino e Francoforte?

— Chiaramente dipende dalla grandezza e forza del paese in termini economici e politici. La rottura di Francia e Italia comporta il giorno dopo la fine di tutto. Io però su questo punto vorrei ritornare al nostro progetto che prevede una condivisione dei paesi mediterranei (sponda Sud e Sponda Nord) per l'organizzazione del Piano B che risulta inevitabile. Posso dirvi che France Insoumise di Melenchon, di fatto oggi il primo partito in Francia, sta valutando sempre più attentamente con noi quest'opzione. Ho avuto uno scambio molto interessante la settimana scorsa alla Sapienza con una importante dirigente del partito e mi ha confermato che France Insoumise fa si parte del cosiddetto Patto di Lisbona (anche con Podemos), ma che all'opzione A — riforma dell'Unione Europea — non crede più e che per il Piano B sono concordi nell'opzione Mediterranea 5 + 5 (5 paesi della sponda sud e 5 della sponda Nord).

Come Potere al Popolo e Usb, saremo in piazza domani, sabato 15 dicembre, dalle ore 14.00 a Piazza della Repubblica, per la manifestazione "Get up, Stand Up! Stand up for your rights", magari con un gilet giallo. Si tratta di una risposta di massa unitaria, di tutti i lavoratori di qualsiasi colore di pelle siano. Non solo perché il "decreto sicurezza" è un'infamia che grida vendetta, ma se in un paese è "legale" sfruttare manodopera pagata due-tre euro l'ora, facendola dormire in baraccamenti che esistono da anni, sotto gli occhi di polizie locali, nazionali e internazionali, allora nessun lavoratore può sentirsi sicuro di non esser spinto anche rapidamente nella stessa condizione. Saremo a Parigi e saremo a Roma perché dentro quest'Unione Europea lo scenario è chiaro e la lotta è comune. Sappiamo da che parte sta Salvini, è la stessa parte di Minniti e di Renzi. La domanda però che ci poniamo è: da che parte sta Di Maio?

.
Torna in alto Andare in basso
Visualizza il profilo
sharky63

avatar

Messaggi : 428
Data d'iscrizione : 16.12.13
Età : 55
Località (indirizzo completo) : Via Gandhi 1

MessaggioTitolo: Re: Italiani brava gente ...   Sab 15 Dic 2018 - 13:46

Tutto ineccepibile!
Ora vai in autostrada verso i luoghi di villeggiatura, prova a prenotare un ristorante o meglio un hotel per il prossimo periodo festivo....
Poi passa dai negozi di telefonia, televisori, chiedi una macchina nuova...
Senti le informazioni sul risparmio degli italiani...
Mi sa che qui qualcuno mena per il naso ad essere educati...
Nulla cambierà finché alla fine pagano le pensioni e le tredicesime e le banche saltano ma poi riaprono con gli stessi personaggi sotto altro nome
BALLE!
Torna in alto Andare in basso
Visualizza il profilo Online
Sven Hassel

avatar

Messaggi : 6040
Data d'iscrizione : 19.09.12
Età : 75
Località (indirizzo completo) : Canzo

MessaggioTitolo: Re: Italiani brava gente ...   Gio 20 Dic 2018 - 15:50

.


........ il Natale porta serenità e buono propositi per tutti ........




Si chiama OPL 245, è un immenso giacimento di petrolio nel Golfo di Guinea a largo delle coste della Nigeria. Le sue riserve stimate ammontano a più di 9 miliardi di barili di greggio. Quanti sono 9 miliardi di barili di greggio? Tanti... ma proprio tanti! Faresti di tutto per un una commessa del genere.

In teoria quei barili sarebbero dovuti appartenere al popolo nigeriano. Ma come tutto il resto del patrimonio della Nigeria, no, non gli appartengono. Non c'è bisogno neppure di fare processi, è intuitivo. Se appartenessero al popolo nigeriano stai tranquillo che i nigeriani non verrebbero qui da noi. Saremmo noi ad andare in Nigeria a cercare lavoro. Tutto quel ben di Dio che si trova in Nigeria appartiene di fatto ad una piccola élite di filibustieri che il malloppo se lo spartisce tra loro. Se vuoi i diritti di estrazione li compri da loro.

Nel caso specifico le cose sono andate più o meno così: nel 1998 l'OPL 245 venne ‘assegnato' dallo Stato nigeriano alla Malabu Oil & Gas per 20 mln di dollari, nel 2011 venne poi ceduto a Shell ed Eni per 1,1 miliardi di dollari. Reso bene, non c'è che dire, moltiplicato per 550 volte l'investimento in 13 anni! Il problema è che la Malabu Oil & Gas è di un certo Dan Etete che di mestiere nel tempo libero faceva il Ministro del Petrolio guarda caso e, sempre guarda caso, uno dei fedelissimi del Sig. Sani Abacha che sarebbe nientemeno che il Presidente stesso della Nigeria. Il resto è storia recente: Eni, Shell e 13 tra manager del cane a sei zampe, politici e intermediari, sono stati rinviati a giudizio con l'accusa di corruzione internazionale per l'acquisizione dell'OPL 245. L'altro giorno sono arrivate già le prime sentenze. Il Giudice per l'udienza preliminare Giusy Barbara nelle motivazioni delle condanne in rito abbreviato per i due presunti mediatori scrive: "Impressionante sequenza di anomalie che non trovano alcuna logica giustificazione se non negli illeciti accordi spartitori". Sì, certo, accordi spartitori, s'era capito, ma non si può parlare di ANOMALIE. Queste non sono anomalie, questo è lo standard internazionale da quando hanno ammazzato Lumumba e Sankara.

Lo schema è SEMPRE lo stesso identico e quasi praticamente ovunque: c'è l'omino chiamato ‘intermediario' che ti spiega lui cosa devi fare per ottenere la commessa. Il succo del discorso è più o meno sempre lo stesso: varrebbe 2000 ma te lo facciamo comprare per 1000, tanto noi lo abbiamo preso dalla Stato per 20 quindi ce n'è per tutti da mangiarci sopra. Quei 20 che avevamo dato allo Stato neppure quelli vanno al popolo, vanno al resto della nomenclatura e le forze militari che servono a mantenere lo status quo e tenerlo a bada il popolo, altrimenti anche lui chiederebbe qualcosa. Al popolo al limite gli costruiamo lo stadio nuovo, se ci sappiamo fare c'è caso che ci dice pure grazie.

Vuoi fare il processo a ENI, Scaroni o Descarzi perchè sono riusciti a prendere la commessa in quell'unico modo che oramai è possibile? Non serve a niente. La prossima volta la commessa se la prende qualcun altro alle stesse identiche condizioni e fuori del supermercato ti ritrovi il solito ragazzo nigeriano che s'è fatto il deserto e il gommone per venirti a chiede la monetina del carrello invece che fare la rivoluzione a casa propria. Perchè vedete qual'è la cosa più grave — è che non puoi neppure dire ‘aiutiamoli a casa loro' perchè per aiutarli sul serio a casa loro li dovresti rimandare tutti a casa con un mitra in mano. Oggi invece a venire armati sono sempre gli altri. I ribelli ‘buoni' secondo i nostri parametri sono solo quelli che combattono contro Stati laici e sociali. Perchè è sempre lì che secondo noi si nascondono i veri dittatori — coloro che non ci svendono le risorse nazionali alle condizioni che fanno comodo a noi, ecco quelli sono i dittatori, gli altri sono amiconi democratici. Ecco qua, l'ho detto —quello che gli altri non dicono.

E se non lo dicono c'è un motivo.

.

Torna in alto Andare in basso
Visualizza il profilo
Sven Hassel

avatar

Messaggi : 6040
Data d'iscrizione : 19.09.12
Età : 75
Località (indirizzo completo) : Canzo

MessaggioTitolo: Re: Italiani brava gente ...   Gio 20 Dic 2018 - 17:26

.


Sven, perchè hai evidenziato il rosso il testo sopra?

... diamine è la settimana di Natale, quello dei credenti, dove imperano i consumi e il buonismo con le benedizioni e la richiesta di offerte per la chiesa, dove uno ti spruzza tre gocce d'acqua e tu per non fare la figura del pitocco gli dai una siringa di sangue ...

Esagerato! Il solito polemico bastian contrario.

...... minkia non mi fare incazzare! Potrei chiederti se hai letto con attenzione la postata precedente, o se come tutti sorvolate superficialmente prestando completamente l'attenzione sui fatti personali? Tu sei uno di quelli ...

Io sono uno che legge tutto quello che scrivono e poi uso la mia testa per capire.

... assì!? Tu capisci. Allora segui il mio ragionamento tratto dalla postata sopra; l'italietta, giardino d'europa, si lottizza per lo sfruttamento petrolifero, ci inquinano i verdi campi, bruciano interi villaggi, paesi e città, costretti alla fuga attraversiamo il Mediterraneo arrivando in Nordafrica, arrivati quelli che l'hanno scampata si mettono a chiedere l'elemosina, altri lavorano per due euro al giorno, altri spacciano eroine, delinquono, stuprano donne indifese, intanto che i signori del petrolio spadroneggiano ricavando miliardi di profitti ovviamente spartiti con le autorità politiche militari che assicurano l'esodo continuo dei profughi intascando la loro grassa fetta di euro ...

Aspetta, cazzo, cazzo, come solito mi tocca rileggere tutto quanto una volta in più.

... intanto che capisci nà minkia ....................

[Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link]

[Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link]

[Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link]

APPERO'! L'italietta così non mi piacerebbe nemmeno un pochino.

........ è per questa considerazione casca l'asino. Dove capita altrove chi se ne frega, però non a casa nostra, e no noi vogliamo consumare le risorse d'altri e se il nigeriano sbarca dietro l'angolo (e ci tocca sfamarlo, con un tetto sulla testa, sfogando la sessualità con la vittima di passaggio, spacciando e tal volta protestando i diritti umani) chi se ne frega di "conoscere" com'è finito un giovanottone negro sano, ben piantato, capi firmati e cellulare, dietro l'angolo di casa nostra? Chi hanno foraggiato, pagato il viaggio di piacere dalla sua terra natia in una nazione sconosciuta? Prova a pensarci ...

Profitto, denaro e potere, nient'altro che opportunismo a spese d'altri.

[Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link]




[Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link]

.........  affraid  straminkia che acume  bom  bounce

Sono quasi certo che una soluzione tu, alla tua maniera, l'avresti già trovata.

... e come no. Anche più di una, torniamo sull'immigrazione nordafricana forzata stanziata in Europa, mi segui? Bene.

Con le elemosine, i profitti dello spaccio, i furti, con altre risorse economiche concentrate in un piano o ben si dica scopo, il tesoro accumulato in anni di permanenza forzata lo avrei investito in armamenti specifici, tipo " addestramento sub" appoggiati da finti pescatori, le piattaforme oceaniche, i natanti non mancano e se caricati di alto esplosivo addio alle condotte sottomarine che riforniscono le raffinerie di carico ENI - SHELL. Le politiche europee, marce fino al midollo, studiano piani per rimandare a casa loro migliaia di ragazzotti pieni di salute, tosti ma fatti diventare fannulloni a spese nostre, quando dato un kalashnikov con 500 proiettili per uno, fatti sbarcare direttamente in Nigeria (come Garibaldi sbarcò in Sicilia) con lo scopo bellicosO di riprendersi la ricchezza sottratta, nessuno ha azzardato una soluzione del genere perchè da complici sullo sfruttamento chi mai sputerebbe nel ghiotto piatto da dove mangiano ...

... se tutti noi fossimo stati costretti ad abbandonare l'Italia, non credi che non cercheremo un'arma per riprenderci la terra rubata? Oppure sei uno che pensa che una manciatina di euro, un paio di scarpe nuove, un tetto sulla testa, basti e avanzi per costringere una popolazione orgogliosa sull'elemosina in paesi inospitali ...

Quindi l'esodo si è semplicemente fermato per una banale ragione, hanno costretto alla fuga soltanto gli abitanti attorno alle raffinerie e hai pozzi d'estrazione altamente inquinanti.

... cazzo, dici soltanto? Minkione se sono anni e anni che riceviamo migliaia e migliaia di profughi, cervellone non ti passa per la zucca che lo scempio è stato volutamente concepito per allontanare gli abitanti? In Amazzonia per eliminare gli indigeni locali avvelenano con cianuro le sorgenti d'acqua a monte dei villaggi. Gli americani usarono coperte infettate di vaiolo per sterminare gli indiani. In Somalia l'Italia fascista detiene il primato sullo sterminio umano mediate gas micidiali. Esiste una tattica militare inventata dagli ebrei, usata contro i romani 2000 anni fa che oggi chiamano terrorismo. Non è necessario organizzare un ritorno armato propagandato sul piede di guerra, dove sarebbe facilmente ridotto alla ragione da una contro offensiva dei signori del petrolio, il terrorismo sarà globalizzato in un prossimo futuro imminente. Guerre e armi deterrenti, missili e arei supersonici, sono completamente ininfluenti contro la guerriglia e il terrorismo che non indossano nessuna divisa ...

Se ben ricordo i romani non sapevano riconoscere e neppure distinguere la falangi aggressive palestinesi che sgretolavano le legioni assegnate a Gerusalemme.

... l'ISIS ha fallito miseramente per essersi dichiarata Stato Islamico, concentrando energie sul reclutamento di fanatici imbecilli bellamente ingannati. Hanno ottenuto moltissimo con meno di cento vittime contro migliaia di fanatici immolati per la causa sbagliata. Il terrorista è l'uomo della porta accanto, siede nel tuo stesso bar, è sulla metropolitana, nella folla con addosso alto esplosivo. E' l'ingegnere infiltrato sulle piattaforme d'estrazione che incendia il pozzo, è il cuoco che aggiunge plutonio per l'alimentazione, la posta distribuita con l'antrace ...

Basta basta Sven! E' la settimana di Natale.

geek

.

.
Torna in alto Andare in basso
Visualizza il profilo
sharky63

avatar

Messaggi : 428
Data d'iscrizione : 16.12.13
Età : 55
Località (indirizzo completo) : Via Gandhi 1

MessaggioTitolo: provocazioni   Ven 21 Dic 2018 - 17:25

Due argomenti che “scottano”:
1)l’America ha incominciato il ritiro dalle zone occupate della Siria con buona pace di quei fessi dei curdi che finiranno di nuovo fra l’incudine dei turchi e il martello dei siriani fedeli ad Assad e all’IRAN. Se ne parla poco, ed in toni sommessi, ma se il ritiro è veritiero (l’America ha fatto già annunci di questo genere in passato rivelatisi dei bluff) il Medioriente sta per cambiare faccia pesantemente e non solo per Siria e Afghanistan. A rimetterci in tutto questo saranno i curdi, cui Mosca, pardon Assad, ha teso la mano più volte per vedersela mordere, dubito che ora interverranno se l’alleato Erdogan (che fa passare i gasdotti russi sulla sua terra e compra le batterie contraeree S400 al posto dei patriot) vorrà rendere “sicuri” i confini perpetrando l’ennesimo genocidio nella storia di questo popolo. Non so quanto in questa vicenda giochino le informazioni esplosive che i turchi hanno in mano per l’omicidio e lo spezzettamento del giornalista del NYT Khashoggi, ma viene qualche dubbio che il silenzio debba essere pagato (anche perché perdere l’Arabia Saudita come alleato e acquirente di armi ciofeca sarebbe ben peggio). Non solo, ma gli Americani rinunciano alle missioni aeree sul suolo siriano (oddio dopo lo schiaramento degli S300 in molti ci hanno rinunciato…) e smobilitano, chissà se si rischierano in Venezuela o in Polonia o magari in Ucraina.
2) La mozione di fratelli d’Italia sul global compact on refugees non viene votata dalla Lega (anzi manco si astengono e votano contro!!!!), e questo voltagabbana dimostra ancora una volta di che pasta sono fatti nostri politici, che ora disquisiscono sulle virgole e gli apostrofi, ma di fatto non hanno saputo dire di no a SOROS e la sua banda. Da buon erede del “cavaliere nero” (che a suo tempo portò il Matteo di Firenze al governo e che poi sostenne con uno sciagurato patto), in nuovo Matteo percorre le stesse strade. A suo favore il silenzio/assenso della stampa “mondialista”, a suo sfavore una base che non lo capisce mica tanto. Parla parla parla, ma di fatti che piacciono ai leghisti ne ha fatto pochi e con questa mossa ha tirato un calcio nei co..ni ai simpatizzanti sulla destra che ricompatteranno sulla Meloni, isterica, ma al momento nel buon ruolo di oppositrice del sistema e boia chi molla (che piace sempre…). L’ora dei compromessi è venuta anche per la Lega, non si va nel letamaio senza immer..si, salvo che non si decida di abbattere il letamaio stesso. I compromessi non pagano mai, perché alla fine tornano fuori come la muffa sui muri. Ci sarà sempre qualcuno a ricordarti cosa hai fatto e detto, specie quando l’onda mistica svanirà.
Torna in alto Andare in basso
Visualizza il profilo Online
Sven Hassel

avatar

Messaggi : 6040
Data d'iscrizione : 19.09.12
Età : 75
Località (indirizzo completo) : Canzo

MessaggioTitolo: Re: Italiani brava gente ...   Sab 22 Dic 2018 - 12:20

.

.... il posto sopra è senziente, razionale, fin troppo limpido. Rispondo usando la metafisica, quindi vado oltre ...

La condizione mondiale attuale non differisce poi tanto storicamente dalle situazioni internazionali degli inizi del secolo scorso in cui grandi o piccoli interessi di pochi portarono due guerre mondiali con un tributo di milioni di vittime e qui vorrei ricordare l'antica pratica sui sacrifici umani in cambio della benevolenza degli dei.

... la sciagurata pratica umana o meglio brama e ingordigia di possedere soprattutto il bene altrui non si ferma al furto ma insidia il capitalismo liberista nel finanziare nazioni da opporre ad altre. I signori della guerra in ogni epoca non hanno mai pagato di persona eleggendo in loro vece "pupazzi" maneggiati politicamente. Tutta l'epoca secolare del Sacro Romano Impero (affermato cattolico solo sulla fine del 1600) fu orchestrato da principi ecclesiastici con l'unico scopo di conquistare il mondo e questa stirpe serpentina la troviamo nell'ebraismo ormai diffuso in ogni parte del pianeta ...

Trump governa gli Stati Uniti fondati da presidenti massoni (meno Kennedy) piazza la capitale d'Israele a Gerusalemme, Israele è la testa di ponte americana nell'oriente, ma la brama dei figli prediletti insegue il folle desiderio di sovranità mondiale. Hitler almeno nella sua pazzia intendeva conquistare l'Europa soltanto e sappiamo storicamente come si sono vaporizzati i grandi imperi incominciando dal più vicino romano. Polvere nei secoli eppure dal bizantino in giù fino alla sumeria l'uomo non ha fatto altro che sottrarre spazi agli altri popoli cambiando di netto i confini naturali inondati di sangue.

... il maggior problema mondiale è la crescita esponenziale inarrestabile demografica che non sa neppure riciclare la spazzatura, nel ventunesimo secolo riempiamo i cassonetti allo stesso modo in cui gettano escrementi ai bordi di villaggi (ma almeno lì non ci sono lattine e plastiche) e ci diamo le arie usando automobili elettriche, si vola con aerei che inquinano i cieli, navigando in crociere che scaricano in mare tonnellate di spazzatura, giocando miliardi di euro nel gioco d'azzardo, contribuendo sulla divisione assurda tra povertà e ricchezza intortati da "rampanti pseudo politanti d'assalto" evitando la lista perchè bastano gli ultimi arrivati ai vertici totalmente incapaci e anch'essi tutti quanti "pilotati" dai signori della guerra ...

La mozione di fratelli d’Italia sul global compact on refugees non viene votata dalla Lega (anzi manco si astengono e votano contro!!!!), e questo voltagabbana dimostra ancora una volta di che pasta sono fatti nostri politici, che ora disquisiscono sulle virgole e gli apostrofi, ma di fatto non hanno saputo dire di no a SOROS e la sua banda. Da buon erede del “cavaliere nero” (che a suo tempo portò il Matteo di Firenze al governo e che poi sostenne con uno sciagurato patto), in nuovo Matteo percorre le stesse strade. A suo favore il silenzio/assenso della stampa “mondialista”, a suo sfavore una base che non lo capisce mica tanto. Parla parla parla, ma di fatti che piacciono ai leghisti ne ha fatto pochi e con questa mossa ha tirato un calcio nei co..ni ai simpatizzanti sulla destra che ricompatteranno sulla Meloni, isterica, ma al momento nel buon ruolo di oppositrice del sistema e boia chi molla (che piace sempre…). L’ora dei compromessi è venuta anche per la Lega, non si va nel letamaio senza immer..si, salvo che non si decida di abbattere il letamaio stesso. I compromessi non pagano mai, perché alla fine tornano fuori come la muffa sui muri. Ci sarà sempre qualcuno a ricordarti cosa hai fatto e detto, specie quando l’onda mistica svanirà.

... completamente d'accordo con sopra. Un Salvini che declama Israele un modello di democrazia toglie ogni maschera indossata ponendo entrambi i Matteo sull'identica busta paga. Mi fanno specie i raduni emblematici di Pontida, l'azienda di famiglia Bossi, il tesoriere Belsito e Centemero indagati sulla scomparsa di milioni di euro "senza dimenticare il tesoro in diamanti" ma questi nostalgici padani non si sono accorti d'essere raggirati nello stesso modo di una chiesa che un tempo proclamò che la terra era piatta? Intanto che sosteneva il figlio di dio sceso in terra? Sapete che cosa ho visto stanotte alle tre, un asino volare, ci credete. Eppure basterebbe insistere ...

.

Torna in alto Andare in basso
Visualizza il profilo
Sven Hassel

avatar

Messaggi : 6040
Data d'iscrizione : 19.09.12
Età : 75
Località (indirizzo completo) : Canzo

MessaggioTitolo: Re: Italiani brava gente ...   Lun 24 Dic 2018 - 15:00

.

Sven che cosa hai messo sotto l'albero natalizio?

................... affraid  intendi l'alberello festivo, quello luminoso!

E va bene, sotto il tuo personale.

... così mi piace meglio la domanda, specie se la fai più precisa ...

Beh diciamo in generale.

... visti i tempi, anche oggi si parla di assassini e omicidi a raffiche dati della informazioni ho escluso le confezioni ...

Caspita è una costante davvero preoccupante, si ammazzano troppe persone per motivi esistenziali assurdi.

... una confezione l'avrei anche messa se l'avessi capita nella sua originalità politica ...

Originalità politica? mi sfugge completamente che la politica sia originale.

... hai sentito l'affermazione (politica anti sistema?) Una novità assoluta nel calderone bollente nazionale ...

Azz, e che cosa sarebbe?

... è una colossale gastriche ulcerosa pandemica che ha colpito ogni gruppo dell'opposizione, intendo tutti poichè la sinistra con la destra si è compattata con il liberalismo perdendo ogni identità di riferimento ma questo fu accordato con l'ordinanza del "tutto contro tutto" ...

Piano, piano, tu scrivi da sagace conoscitore e per me superficialotto capire tra le righe mi spezza in due .

... te guarda che il cervello umano è comunemente usato al 3,7% e se maggiormente lo adoperi migliora la comprensione individuale, tale da risultare poi incomprensibile per altri. Mi spiego; a 75 anni non puoi correre come un ventenne, però un ventenne non possiede l'esperienza accumulata di un settantacinquenne, capito mi hai ...

Si e no, ma continua.

... che cosa sarebbe l'assunzione politicamente espressa "anti sistema" se non un (ariete) scaraventato contro un portone che regge il perimetro di dominio consacrato dalla fine dell'ultimo conflitto in cui l'italietta si è venduta chinando il capo e la schiena alla brama americana ingoiando il Piano Marschall con l'introduzione dell'acquisto facilitato "la famosa cambiale" che rendette l'italiota facile all'indebitamento. L'anti sistema lo dice il termine, cioè se vogliamo messo in atto dal Matteo Renzi chiamato rottamazione su ordini superiori (perchè un idiota da solo manco riesce nell'immaginarlo) e seguito dall'altra copia incolla Matteo Salvini sull'identica linea imposta dopo essere entrato per diritto nel NWO "nuovo ordine mondiale" naturalmente accreditato ai complottisti, ma in azione da decenni conosciuto come il Piano Kalergi ignorato dal superficialismo italiano ed estero ...

Allora, fatta mente locale, letto e riletto più volte, conosco entrambi i presupposti e denunciati dal leader russo Putin, arguisco, che i governi e governicchi italiani sono maneggiati ad arte da istituzioni extra politiche che fanno il bello e cattivo tempo destabilizzando intere nazioni. Il Medioriente si troverebbe sotto assedio dopo Grecia, Egitto e Libia, per non menzionare la polveriera turca di Erdogan. Spetta aspetta. Anche l'esodo sarebbe la conseguenza d'invasione pacifica europea, così mi tornerebbero alcuni conti sospesi.

... mai c'è stato un governo con due sotto ministri e un premier. L'ininfluenza dimostrata a Bruxelles verso i sotto ministri Di Maio e Salvini, invisi e ignorati (specie il bullismo ostentato da Salvini zappaterra) dove ha brillato opponendo i NO che altri per anni hanno cincischiato fra il buonismo caritatevole e la beffa dei milioni di euro consumati per "obbedire" a chi tirano i fili (beffa che adesso si tenta di bloccare la frontiera USA - Messico) e nessun organo informativo dice che migliaia di siriani rientrano lasciando l'Europa, ma questo è un altro punto chiave ...

Certo che starti a ruota costa parecchi neuroni.

... l'anti sistema ha letteralmente disorientato le restanti agonizzanti politiche allo sbando totale, la Meloni, con la crisi isterica della Bonino, l'ingessata mummia berlusconiana, Martina & compagni annegati fra i rottamati hanno capito che sono destinati all'evaporazione scontata prevedibilmente assegnata dai loro stessi fallimenti precedenti. Quanto è successo in settimana sulla finanziaria, che ha escluso le retoriche burocrazie interne dove si arenano i perditempo incollati sulle poltrone, avrebbe richiesto almeno l'intervento del capo dello Stato certo Mattarella, uccel del bosco dove serve e deleterio quando parla di Far West italiano sulla libera difesa ...

Ecco dove parli come mangi ti capisco abbastanza bene.

... già, se parlo da enigmatico, dovrei tirare il ballo chi hanno fatto il regalo a Trump organizzando un esodo massiccio dal Venezuela oltre il Messico "gli stessi che hanno ordinato il ritiro delle truppe in Medio Oriente" ... orchestrato gli attacchi al plutonio a Londra, l'assopimento della Merkel, il caos sulla Bexit a carico dalla May, l'ascesa improvvisa dell'idiota francese Macron, gli stessi che inviarono Monti a rimettere lacrime e sangue nel suo scioperato mandato. Pensa che agli italioti è piaciuto parecchio a suo tempo il professor Prodi e recentemente un fesso come Gentiloni, finche un movimento (attenzione non politico come il 5Stelle) ha spezzato l'egemonia imponendo la preferenza maggioritaria italiana. Ovvia la Lega di Salvini ha mollato il nano cercando l'accordo per governare e non si poteva senza il compromesso a tre, vera genialata, perchè soli sarebbero già affondati ...

Ma Salvini insiste con la candidatura alle europee, e se esce sulla preferenza addio contratto con gli italiani.

... Salvini gioca la carta sul sovranismo politico europeo con quali basi e alleanze del tutto dubbie è certo di portarsi a casa la supremazia sul 5Stelle e sarà un Maggio epurativo non solo per i penta stellati, ma per l'intera politica italica sempre più messa alla sbarra. E parlando chiaro, se vogliamo spezzare legami obsoleti e puzzo di cloache parassitarie, costose e completamente defunte, fa piacere ascoltare le urla di Montecitorio contro la demolizione sullo stato d'essere di coloro che occupano incollati agli scranni pagati parecchie volte a peso d'oro dove resi ininfluenti si recuperano i miliardi di euro da impiegare in ben altre importantissime direzioni ...

Azz, parli come un libro stampato, ma come ti riesce?

... cinque punti d'informazioni incrociati ogni mattina, opinioni sui giornali esteri (perchè se capisci che cosa succede in Italia lascia perdere l'informazione controllata e adulterata) poi con cum grano salis adopero la testa per capire a modo mio da che parte girarmi, mi piace sbagliare da solo, così non incolpo nessun altro ...

Contento te!

santa

.
Torna in alto Andare in basso
Visualizza il profilo
Sven Hassel

avatar

Messaggi : 6040
Data d'iscrizione : 19.09.12
Età : 75
Località (indirizzo completo) : Canzo

MessaggioTitolo: Re: Italiani brava gente ...   Gio 27 Dic 2018 - 17:15

.

Effetto gregge.

Quando si vuole definire chi segue ciecamente ciò che altri fanno dicono o pensano lo si chiama "pecorone". È, infatti, risaputo che alcune specie animali, tra cui le pecore, hanno il comportamento da "gregge". In altre parole, basta che qualcuno di loro decida di muoversi in una certa direzione per far sì che tutti gli altri lo seguano.
Certamente, quel qualcuno non può essere uno qualunque e deve dimostrare (o aver dimostrato) agli altri di sapere dove andare o cosa fare. Anche nel comportamento umano avviene frequentemente qualcosa di simile, soprattutto quando ci si trova fisicamente mescolati in una massa di persone, quando sono lanciati segnali di allarme oppure anche quando un'idea è così tanto ripetuta e apparentemente credibile da diventare "vera" anche per noi.

Nei casi di reali emergenze che toccano un numero di persone raccolte insieme, l'effetto gregge trasforma una sensazione di panico individuale in panico collettivo che si auto-alimenta e può causare, come recentemente successo a Torino e a Corinaldo, conseguenze tragiche per chi vi si trovasse coinvolto.
È per cercare di capire come rimediare a queste nefaste conseguenze che il CNR di Roma e alcuni scienziati della Technische Universitat di Monaco hanno deciso di studiare il fenomeno e hanno condotto studi ed esperimenti in collaborazione con l'Università La Sapienza. Il presupposto era che quel comportamento "sociale" costatato in alcuni animali si ripete tale e quale anche nell'uomo e che, adottate certe procedure, può essere indirizzato in modo virtuoso.

Gli esperimenti condotti su due gruppi di pedoni (all'interno dei quali erano state introdotte in totale incognito alcune persone informate sul da farsi) hanno dimostrato che, lanciato un segnale di pericolo, la quasi totalità dei soggetti seguiva istintivamente chi appariva come più capaci di far uscire da quella situazione. Lo studio ha anche accertato che le persone sono solitamente riluttanti davanti a istruzioni "calate dall'alto", ma diventano estremamente collaborative se si fa loro credere che stanno facendo una scelta autonoma.
È evidente che poter seguire lo stesso procedimento nella realtà e nei casi di vero pericolo potrebbe agevolare deflussi più ordinati e verso i percorsi più sicuri e veloci, con la probabile eliminazione dei rischi che un panico collettivo potrebbe causare, così come successo invece nei casi sopra citati.

L'agenzia OPi (Osservatore Politico internazionale), che riferisce su questo studio, nota però, comprensibilmente, che è impossibile sapere in anticipo dove si creerà una tale situazione di pericolo e che sarebbe invece possibile utilizzare quella tecnica durante le manifestazioni di piazza. In questo caso, alcuni agenti in borghese potrebbero infilarsi tra i manifestanti e assumere comportamenti tali da attivare l'effetto gregge e portare i manifestanti nella direzione e nei luoghi voluti per evitare guai peggiori.
In verità, anche prima degli studi sopra accennati e senza dover ricorrere a dimostrazioni scientifiche, il "fenomeno gregge" è stato utilizzato spessissimo nella storia recente e passata e non solo dalle forze dell'ordine. Purtroppo, le finalità di quelle operazioni non sono state sempre virtuose e, alcune volte, sono stati proprio coloro che espressamente volevano causare disordini e danni che vi hanno fatto ricorso.

Chi può manipolare chi? Ovvero: quanti denti ha il lupo che accusa l’agnello.

Un pericolo ancora maggiore lo si ha quando questa tecnica viene attuata da poche persone per condizionare gruppi d'individui molto più vasti con l'intento di ottenerne consenso politico. È noto che da sempre esistono tecniche di manipolazione delle masse attraverso notizie, non importa se vere o false, diffuse e utilizzate a fini propagandistici. L'utilizzo oggi di internet moltiplica la velocità di trasmissione di queste notizie e le tecniche algoritmiche consentono di scegliere con una buona approssimazione i destinatari delle stesse.
La diffusione e la credibilità acquisita dai vari social rendono il meccanismo ancora più efficace e lo dimostrano il numero e la proliferazione di "leggende metropolitane" del tutto inverosimili ma vissute come credibili. Molte delle Società che vendono prodotti di largo consumo ne stanno già approfittando e non si può certo escludere che anche partiti politici lo stiano facendo o l'abbiano già fatto.
Conoscere gli effetti del "fenomeno gregge" dovrebbe anche farci riflettere su ciò che è chiamata "democrazia diretta", metodologia per la decisione politica auspicata da alcuni in alternativa alla "democrazia rappresentativa". Apparentemente innocua, se non addirittura "giusta", questa forma di relazione tra i cittadini e l'"Autorità'" potrebbe trasformarsi molto facilmente da proposta di partecipazione "di tutti", a manipolazione occulta fatta da pochi.

Naturalmente continuerebbe ad apparire come una scelta individuale e libera, non "imposta dall'alto", ma in realtà potrebbe guidare le masse verso direzioni volute solo da alcuni che si manterrebbero, evidentemente, in incognito rispetto al meccanismo di consultazione prospettato. A chi pensasse che ciò sia impossibile o assurdo e a chi vorrebbe immediatamente tacciarmi di essere un difensore dei "vecchi politici" vorrei ricordare che la "democrazia diretta" (e le sue conseguenze) non è un'invenzione recente. Ne abbiamo un validissimo esempio storico di applicazione nella decisione di Ponzio Pilato di offrire alla moltitudine presente nella piazza di scegliere "liberamente" tra Gesù e Barabba. Qualcuno dubita che il Sinedrio non abbia "infiltrato" tra la folla alcuni suoi sgherri con il compito di spingere la scelta proprio nella direzione che abbiamo poi visto realizzarsi?

[Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link]

.
Torna in alto Andare in basso
Visualizza il profilo
Sven Hassel

avatar

Messaggi : 6040
Data d'iscrizione : 19.09.12
Età : 75
Località (indirizzo completo) : Canzo

MessaggioTitolo: Re: Italiani brava gente ...   Ven 4 Gen 2019 - 14:41

.

Sven, Mattarella ha fatto il discorso; che ne pensi?

... che gli italioti avrebbero seguito con maggior ascolto Fabrizio Corona. O la D'Urso ... in moltissimi persino Salvini ... l'ingessato è impresentabile  geek

Azz! Ti sei svegliato male? Te come avresti impostato il discorso di fine anno?

... spegnendo i programmi per un'ora! E nel silenzio avrei scritto quanto segue ...



Amare le persone sbagliate.

La causa drammatica intentata a danno dell’umanità fu eviscerata dall’intenzione di ammorbare la libertà dell’uomo interagendo sugli affetti a lui più vicini. Lo scopo d’allontanarlo da se stesso fu raggiunto inventando qualcosa di superiore indimostrabile.

… si amano le persone sbagliate per un semplice motivo d’impostazione derivato da un’educazione adulterata alla sua base, vale a dire, credendo su falsi principi …

<Ama il signore tuo dio come te stesso>, misero in bocca a qualcuno le parole affermate nella prorompente fede ebraica.
Come posso amare dio con tutto il cuore, l'anima e la mente? Come si può amare dio con tutto se stessi? Per l'uomo contemporaneo la domanda risuona, se così si può dire, anche più forte: come posso amare con tutto me stesso un dio che non vedo, che non posso toccare e raggiungere, che non sembra abbia nessuna influenza sulla mia vita? Come e perché amarlo qui e ora, se il momento di un possibile incontro, il “momento della Verità” è differito in un altro luogo, in un altro tempo – quando il “mio” tempo sarà finito? Amarlo solamente per una ricompensa futura? E quale ricompensa, la risurrezione dopo la morte?

A tutte queste domande risponde il seguito: <amerai il tuo prossimo come te stesso>. Una risposta che lascia intatto il velo del mistero: che cosa ha a che fare il mio prossimo con dio? Eppure Gesù dice che il comandamento è «simile al primo». Amare il prossimo, una dimensione assolutamente concreta, è sullo stesso piano – per Gesù – dell'amare dio. Come posso amare un dio che non vedo? Amando chi mi è prossimo, chi fisicamente vedo di fianco a me, e devo cercare di amarlo come amo me stesso.

… i così chiamati antichi testi sui quali fondarono principi irremovibili alterati in continuazione per millenni, si evincono i paradossi inseriti per confondere chiunque si inoltra nella giungla caotica tentando di capire senza sprofondare nei collettivi credenti accettati senza indagini accurate. Ho scritto sopra come la semplicità risponde alle tante indagini speculative senza impantanarsi in assurde congetture …

<Ama il signore tuo dio come te stesso>

… sarebbe come chiedere a un cieco il colore di una rosa …

La regola babilonese, dalla quale gli ebrei rubarono il significato, affermava così; Ama te stesso e quando avrai scoperto l’amore, potrai amare il tuo prossimo. Un popolo d’ignoranti non capì neppure il senso dell’errore che cosa avrebbe portato di negativo.

… se imparo nell’amarmi veramente, e scopro l’amore, sono pronto ad amare il mio prossimo umano, ma sarà difficile indicarmi d’amare un qualcosa d’intangibile, invisibile, extra umano …

L’astuzia ebraica nella sua sconfinata presunzione bugiarda decise che sulla bugia non esistevano mezzi per sconfessarla, essa nella sua totale completa inconsistenza di prove risultava inattaccabile da qualunque tentativo da poter essere smentita. E anche in questa misera sciocca astuzia gli ebrei privi di fantasia si associarono ai deismi conosciuti sulle sponde mediterranee. Egitto e Grecia con altri popoli adoravano dei immaginari assunti come protettori e loro, gli ebrei di Abramo, ne inventarono uno al di sopra ogni altro.

… se amo altri senza conoscere l’amore, sarebbe conseguire la patente senza mai avere guidato l’auto. Chi salirebbe a bordo di un aereo sapendo che il pilota non sa nemmeno com’è fatto un volo di linea? Eppure la gente mette in dubbio un comandamento che ha retto le sorti “deleterie dell’umanità” per 2000 anni attraverso laghi di sangue umano per essere sostenuto …

Ascoltare, leggere e capire è di tutti, un neonato ascolta e capisce pure qualche cosa. Credere dipende da noi, a patto di saper differenziare e saper distinguere, il sentito dire! Accettarlo senza indagare è il prezzo pagato per la pronta risposta ricevuta, perché dubitare se e come da centinaia di anni queste risposte sono sulla bocca di tutti? Sapete che cos’è effetto gregge?

Quando si vuole definire chi segue ciecamente ciò che altri fanno dicono o pensano lo si chiama "pecorone". È, infatti, risaputo che alcune specie animali, tra cui le pecore, hanno il comportamento da "gregge". In altre parole, basta che qualcuno di loro decida di muoversi in una certa direzione per far sì che tutti gli altri lo seguano.
Certamente, quel qualcuno non può essere uno qualunque e deve dimostrare (o aver dimostrato) agli altri di sapere dove andare o cosa fare. Anche nel comportamento umano avviene frequentemente qualcosa di simile, soprattutto quando ci si trova fisicamente mescolati in una massa di persone, quando sono lanciati segnali di allarme oppure anche quando un'idea è così tanto ripetuta e apparentemente credibile da diventare "vera" anche per noi.

… Hitler citava spesso che; anche la più folle bugia se sostenute con forza, poteva diventare una verità. I papi declamarono la parola di dio per secoli e continuano ora senza interruzione, quel principio di presunzione ebraico sull’unico dio, intaccando le innumerevoli fedi religiose considerate blasfeme seguite da altre popolazioni mondiali …

Un indio amazzonico ama la sua foresta tropicale considerata il suo regno esistenziale, così l’aborigeno australiano crede profondamente nelle personali capacità di sopravvivenza in un territorio ostile. Gli antichi indiani ameringhi credevano in un grande spirito ma imponevano prima a loro stessi le regole di rispetto. L’India confusa da migliaia di religioni fu la culla da dove furono importate in occidente culture di fede che si dovettero adattare a popolazioni molto differenti da quelle originali. Personalmente dopo lunghe indagini ho concluso che di base sono tutte simili ma non uguali solo per essere state sapientemente adattate da coloro che le hanno imposte.

… Roma accolse migliaia di culti religiosi senza la minima difficoltà (erano davvero troppi per non poterne dubitare) così i saggi decisero che ogni culto poteva essere rispettato con la sola condizione di onorare l’Imperatore, e questo era un uomo e non un dio. Dove hanno dato fastidio li hanno uccisi. Il Nuovo Testamento inventa il suo eroe con l’uccisione di Gesù. Chi si vende la fede “fiducia” ci crede …

Credere è dannatamente pericoloso: lo credettero i Catari provenzali e la chiesa romana li sterminò bruciandoli vivi. L’Inquisizione fu spietata con coloro che credevano la chiesa un’assassina. Stalin fu creduto per una politica di sterminio umano. Gli americano credettero sull’aggressione giapponese di Pearl Harbour, e credettero l’attacco alle Twin Towers per mani terroristiche islamiche. Le persone credono nella religione cattolica nazionale senza nessun approfondimento sui fondamenti di questa. I francesi credettero opportuno occupare il Vietnam 11 anni prima degli americani. Molti credono di pensare con la propria testa. In moltissimi credono d’essere senza sapere chi sono o che cosa sono. Credere è dannatamente pericoloso.

… personalmente vivo felicemente senza credere in nulla e niente, cioè nel vuoto assoluto …

[Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link]

Beh ma scusa, queste che cosa c'entrano?

... innanzi tutto sul "centrare" sanno tutto in merito. E mi sa tanto che il senso del post l'hai completamente perso ...


.
Torna in alto Andare in basso
Visualizza il profilo
Nataniele



Messaggi : 13
Data d'iscrizione : 28.06.18
Età : 65
Località (indirizzo completo) : via castellit

MessaggioTitolo: Re: Italiani brava gente ...   Sab 12 Gen 2019 - 16:16

personalmente vivo felicemente senza credere………. cioe' nel vuoto assoluto………………………………………………………. Condivido questa tua affermazione. Penso che credere nel vuoto assoluto stia ad indicare la ricerca di qualcosa del tuo IO che non riesci a trovare nelle cose quotidiane della vita comune, della politica e della societa' stessa in cui viviamo. Dobbiamo allontanarci da tutte quelle esteriorita' e modelli di vita sociale, che sotto-sotto non danno niente di concreto a noi e alla nostra vita di societa'. dobbiamo ricercare le cose semplici che ci accompagnano nel nostro cammino, e che ci spronano a vivere una vita senza egoismi, invidie e ricerca di falsita' terrene che ci condizionano. essere semplici e onesti e' il miglior modo di vivere. Scusate se non mi sono espresso con linguaggio forbito e accattivante. ciao Sven.


Torna in alto Andare in basso
Visualizza il profilo
Sven Hassel

avatar

Messaggi : 6040
Data d'iscrizione : 19.09.12
Età : 75
Località (indirizzo completo) : Canzo

MessaggioTitolo: Re: Italiani brava gente ...   Sab 12 Gen 2019 - 17:39

Nataniele ha scritto:
personalmente vivo felicemente senza credere………. cioe' nel vuoto assoluto………………………………………………………. Condivido questa tua affermazione. Penso che credere nel vuoto assoluto stia ad indicare la ricerca di qualcosa del tuo IO che non riesci a trovare nelle cose quotidiane della vita comune, della politica e della societa' stessa in cui viviamo. Dobbiamo allontanarci da tutte quelle esteriorita' e modelli di vita sociale, che sotto-sotto non danno niente di concreto a noi e alla nostra vita di societa'. dobbiamo ricercare le cose semplici che ci accompagnano nel nostro cammino, e che ci spronano a vivere una vita senza egoismi, invidie e ricerca di falsita' terrene che ci condizionano. essere semplici e onesti e' il miglior modo di vivere. Scusate se non mi sono espresso con linguaggio forbito e accattivante. ciao Sven.



Caro Nataniele non arriviamo forse dal "vuoto assoluto" per ritornarci?

... strada facendo, nati ignoranti, da pecore lasciamo la guida al sistema che invita verso l'avere come scopo esistenziale e per decenni e decenni la nostra missione di vita è di stare al passo del sociale contemporaneo, finchè ottenuto e avuto grandi o piccoli successi economici la brama dell'avere sepolta nella noia ridesta la fatidica domanda rimasta inascoltata sussurrare nuovamente; ma chi sei? Questo traguardo è però riservato per pochissimi, vale a dire per coloro che sanno apprezzare la noia, il dolce far niente, l'introspezione silenziosa, la meditazione sul quanto vali come individuo associato ad altri e lì scopri di avere pochissimo in comune con persone immerse in un sistema rigettato perchè assurdo. Naturalmente assurdo sarei io per altri come immagine riflessa ritrovando me stesso distante e dissociato dal miei simili, però senza tutti gli anni spesi correndo appresso a sogni svaniti, dissolti in sudore e polvere inutilmente dedicati in scopi falliti onestamente ammessi, la chiave per accedere alla solitudine, perchè li abita il nostro essere, non è per chiunque, anzi scrivo nuovamente; per "pochissimi" rinunciatari sfuggiti al sistema ...

Cita una fonte: nascerai nudo e dovrai morire nudo! A suo tempo mi scervellai per definirne il significato, ero troppo giovane, immaturo e ancora fiducioso per un mondo migliore, poi, cominciai a capire di non sapere da che parte sono arrivato per indossare un abito di pelle umana complicato, elastico, forte quanto delicato da crederlo prezioso da portare in giro tra i miei simili. Questo abito di pelle, ossa e complicazioni per muoversi è per mio conto solo una macchina per metà al mio servizio se sono capace di impormi su di un organismo alimentato a ossigeno-carbonio, altrimenti lasciato a se come la foglia nel vento vola incontro al suo destino. Da nudo mi è toccato l'abito e la citazione contiene un (dovere) di fatto, cioè: dovrai sbarazzartene per ritrovarti com'eri!

... dal niente al nulla c'è nel mezzo l'esistere come abito indossato oppure come entità guida, non è un dilemma, anzi la risposta semplice la trovo nella mia auto parcheggiata nel box. Se non salgo e giro la chiave sto solo seduto dentro, avviato il motore vado dove decido (attenzione, porto l'auto dove voglio) e non è forse così porto in giro me stesso da 75 anni? Ho avuto tutto il tempo e le possibilità in una vita intera di comprendere come sbarazzarmi dell'abito senza sentirne la mancanza, oppure quell'impalpabile natura umana indossata avida di ossigeno e carbonio tanto idiota da non capire la sua fine, con le cellule che si arrendono soltanto decomponendosi? Per me l'eroismo del capitano che affonda con la sua nave non regge il "sereno" abbandono ...

[Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link]

.lanciati nel vuoto su di una palla di fuoco basta decidere da che parte stare.

lol!
.



Torna in alto Andare in basso
Visualizza il profilo
Sven Hassel

avatar

Messaggi : 6040
Data d'iscrizione : 19.09.12
Età : 75
Località (indirizzo completo) : Canzo

MessaggioTitolo: Re: Italiani brava gente ...   Mar 15 Gen 2019 - 15:40

.

Mayer Amschel Rothschild

è un banchiere ebreo tedesco, considerato il capostipite di una delle più influenti e facoltose famiglie del mondo. Nato il 23 febbraio 1744, a Francoforte, è figlio di Moses Bauer, orafo e cambiavalute. Lo scudo rosso all’ingresso del suo negozio diventerà il simbolo di famiglia. Nel 1754 Moses muore. Mayer Amschel abbandona presto gli studi per diventare rabbino e va a lavorare in una banca di Hannover, come cassiere. Le sue capacità lo portano a una serie di promozioni e a ottenere una piccola quota delle azioni della banca.

Tornato a Francoforte, continua l’attività commerciale del padre, cambiando il cognome da Bauer, che in tedesco significa “contadino”, in Rothschild: scudo rosso. Attorno al 1760 conosce il principe Guglielmo IX d’Assia-Kassel, grazie al Generale Von Estorff di cui Amschel ha curato gli interessi in passato. Nel 1769 diviene agente di corte di Guglielmo, e inizia a gestirne gli affari, in particolare quelli legati alle imprese di guerra. Grazie alla sua abilità e ai beni accumulati, Mayer Amschel, qualche anno dopo, fonda una sua Banca a Francoforte. Rothschild tiene con sé a Francoforte il figlio maggiore, Amschel Mayer, e manda gli altri nelle città più importanti d’Europa: Nathan a Londra, Salomon a Vienna, James a Parigi e Karl a Napoli. Qui i Rothschild fondano banche legate a quella paterna.

Nell’arco di breve tempo le attività dei Rothschild crescono e si ramificano. Si dedicano a investimenti in campo tessile, nel commercio dell’oro, nelle assicurazioni, ma soprattutto diventano veri e propri dominatori degli investimenti in borsa. La potenza economica e politica di Mayer Amschel e dei suoi figli cresce enormemente, soprattutto grazie ai prestiti di guerra che concedono a Stati e monarchie durante le guerre napoleoniche. Mayer Amschel Rothschild muore a Francoforte il 19 settembre 1812, a 68 anni, lasciando i figli a capo di un impero che domina il panorama finanziario e commerciale europeo.

L’impero si consolida con la rivoluzione industriale. A partecipazioni in grandi aziende metallurgiche e ad investimenti nelle ferrovie, si aggiungono quelli nelle miniere e nel mercato petrolifero. Il motto di famiglia, Concordia, Integritas, Industria, coniato da Mayer Amschel stesso, si rivela importante quando le vicende storiche sembrano avversare i Rothschild. Grazie al suo senso di unità, la dinastia supera le due guerre mondiali, riuscendo a mantenere molte delle ricchezze accumulate. Ancora oggi i Rothschild sono fra le famiglie più potenti del mondo. Nel 2005, la rivista di economia e finanza Forbes mette Mayer Amschel fra i più influenti businessman di tutti i tempi. Nello stesso articolo si parla di lui come del padre fondatore della finanza internazionale.

... amante delle citazioni affermò: Datemi il controllo sulla moneta di una nazione e non mi preoccuperò di chi ne fa le leggi.

Il forum Ambrosetti raccoglie da anni a Cernobbio sul Lario "chiunque si occupi" di governare l'Italia.

[Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link]

[Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link]

[Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link]

[Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link]

[Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link]

[Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link]

[Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link]

[Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link]

[Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link]

..... tutti in vendita al miglior offerente

[Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link]

[Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link]

....... un benpensante credo buonista, mi scrive chiedendo dove prendo il (modellismo politico) ma caro uomo struzzo, su interDET, pubblicamente a disposizione per chiunque lo sappia usare ... eeeeeeeeh come lo segui tu lo fanno in parecchi altrimenti anche questo sito sarebbe morto e sepolto da anni come tutti gli altri evaporati su fastbook e simili dove non trovi uno straccio di (modello da commentare) ...

lol!

.
Torna in alto Andare in basso
Visualizza il profilo
Sven Hassel

avatar

Messaggi : 6040
Data d'iscrizione : 19.09.12
Età : 75
Località (indirizzo completo) : Canzo

MessaggioTitolo: Re: Italiani brava gente ...   Gio 17 Gen 2019 - 12:01

.

... sarò un vecchio bisbetico indomabile, anzi lo sono, e chi mi conoscono lo sanno da molti anni che parlo una lingua sconosciuta ai più. Forse perchè ai nostri giorni tutto cambia in fretta e capire diventa molto complicato ...

Un terrorista latitante da oltre 35 anni coperto da governi internazionali e dai nostri italici, finalmente è catturato e portato ai vertici di sceneggiate attraverso riprese televisive, annunci e dichiarazioni di funzionari amministrativi in primi piani per cercare visibilità su di un personaggio che meritava il completo oblio e silenzio assoluto su tutta la vicenda per essere rinchiuso in carcere evitando ogni clamore mediatico.

... un Ministro degli Interni (imbavagliatelo prima di certe affermazioni) voleva addirittura recarsi oltre oceano personalmente per riportarlo in Italia! Ma che cos'è lo sceriffo Salvini che sfoggia patacche e distintivi che porta dal sono; "populista alla polizia di Stato"? Un servitore nazionale o un carrierista politico in cerca di consensi pre elettorali? Il peggio andrebbe nascosto e se proprio indispensabile trattare il caso notiziario sottovoce ...

Sopra ho scritto che capire diventa complicato se si usa l'indifferenza e una buona componente di superficialismo. Le vere informazioni sono negate, adulterate, rese incomprensibili e rovesciate sui top show televisivi trasformati in dibattiti visivi per scoppiati individui, se non dimenticati completamente ininfluenti sui casi, perchè una verità acquisita non ha alcuna necessità d'essere minimamente commentata.

... dare visibilità al terrorismo in un paese come il nostro dove riposano sotto la cenere movimenti di destra e sinistra pronti a riabilitare qualsiasi idealismo a pagamento (perchè terrorista significa mercenario) in vendita al miglior offerente, ha un senso solo se si desidera destabilizzare il paese trascinando una fetta di opinione pubblica indecentemente idiotizzata dal sistema del tutto contro tutto ...

Si aspettano da mesi decisioni del governo su temi della massima importanza e questi individui perditempo occupati nell'emergere politicamente tergiversano un contratto di governo, firmato dalle parti, eletto da noi (quindi al nostro servizio) dove dopo aver albeggiato populismi e sovranismi il tramonto osserva soltanto chiacchiere e distintivi ostentati dall'imbecillità istituzionale.

.una delle verità laceranti sulla pazzia umana.



.
Torna in alto Andare in basso
Visualizza il profilo
Contenuto sponsorizzato




MessaggioTitolo: Re: Italiani brava gente ...   

Torna in alto Andare in basso
 
Italiani brava gente ...
Torna in alto 
Pagina 17 di 17Vai alla pagina : Precedente  1 ... 10 ... 15, 16, 17

Permessi di questa sezione del forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
LAVELLI GIOVANNI :: FORUM DISCUSSIONE-
Vai verso: