Il Forum dedicato al modellismo dinamico
 
IndiceIndice  PortalePortale  CalendarioCalendario  GalleriaGalleria  FAQFAQ  CercaCerca  RegistratiRegistrati  AccediAccedi  

Condividi | 
 

 La parte della ragione.

Andare in basso 
AutoreMessaggio
Sven Hassel

avatar

Messaggi : 5693
Data d'iscrizione : 19.09.12
Età : 74
Località (indirizzo completo) : Canzo

MessaggioTitolo: La parte della ragione.   Dom 7 Mag 2017 - 14:24

.

Ovvero lo scopo del potere assoluto .................


L'imperialismo coreano.


Gli Stati Uniti d’America devono scusarsi ufficialmente e punire coloro che hanno cercato di far uccidere il leader della Corea del Nord. L’agenzia nordcoreana Kcna ha pubblicato questa dichiarazione.
Pyongyang accusa gli USA e la Corea del sud di cercare di isolare e soffocare la repubblica. Con questo Washington nel comunicato viene definita "l'organizzatore di orrendi atti di terrorismo di stato contro la Corea del Nord, che non sfuggirà dalla punizione".
Il ministero della Difesa "spazzerà dalla faccia della terra" i servizi segreti americani e sudcoreani, e distruggerà tutti gli agenti nemici nel paese "fino all'ultimo uomo" sostiene Pyongyang.
In precedenza il ministero della Difesa della Corea del Nord ha annunciato il fallimento di un'operazione congiunta segreta degli Stati Uniti e della Corea del Sud. Secondo il dipartimento i membri dei servizi segreti di questi governi pianificavano un attentato alla vita di Kim Jong-un con l'aiuto di sostanze biochimiche e degli agenti infiltrati.
La Casa Bianca e la CIA si sono rifiutate di commentare la dichiarazione.
La situazione nella penisola coreana si è inasprita dopo i test missilistici condotti dalla Corea del Nord e le esercitazioni congiunte di USA e Corea del Sud nel mar del Giappone. Washington non esclude la possibilità di un intervento militare contro Pyongyang, ma sostiene di voler attuare delle sanzioni economiche contro il Paese asiatico.


[Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link]


Il sionismo americano.


……. devi sapere che lo scrittore e giornalista Giuseppe Antonio Borgese trasferitosi negli Usa negli anni Trenta, intrecciò una solida amicizia con Thomas Mann del quale sposò la figlia Elisabeth. Il suocero cosmopolita Mann, aprì a Borgese le porte dei più riservati pensatoi apolidi allora stabilitisi per lo più negli usa. Borgese entrò così a far parte di un gruppo incaricato di compilare una costituzione mondiale applicabile da un futuro governo mondialista. Tornato in Italia agli inizi del 1950, Borgese pubblico presso Mondadori un suo saggio già edito negli usa dal titolo italiano "Disegno preliminare di Costituzione mondiale "ove fra l'altro ha scritto." ...il Governo Mondiale è inevitabile (e) nascerà in uno dei seguenti modi: o come Impero Mondiale con schiavitù di massa imposta dalla vittoria della terza guerra mondiale (o) instaurato attraverso un'integrazione graduale delle Nazioni Unite". All'epoca in cui fu pubblicato tale saggio, al vertice del mondialismo occulto, svettava il banchiere cosmopolita J.P. Warburg, fondatore del CFR il quale a sua volta ebbe l'ardire di esporre più o meno la stessa tesi durante la seduta del senato statunitense del 17 febbraio 1950 in cui egli affermò senza alcuna remora che: "Noi avremo un governo mondiale che questo piaccia o no. La sola questione è di sapere se sarà creato per consenso o per conquista (...) la necessità di una organizzazione totalitaria del mondo, da dove sarà esclusa ogni nozione di primato di una nazione ["popolo eletto" ovviamente escluso], sussiste sempre. Si realizzerà inevitabilmente alla sua ora che non servirebbe a nulla voler affrettare, perchè non bisogna cogliere che i frutti maturi". L'Ora è poi venuta alla fine degli anni Ottanta con l'implosione dell'Urss e, da allora, è iniziata la terza guerra mondiale, più o meno a pezzi, già preannunciata quale ipotesi peggiore, circa 70 anni fa da Borgese. La soluzione ONU è stata infatti definitivamente accantonata fin dalle prime rivoluzioni pilotate degli anni Novanta a cominciare dalla Romania, ex Jugoslavia e quindi le varie "rivoluzioni colorate" dell'Europa dell'Est e del Nord Africa, precedute dalle tentate normalizzazioni mondialiste in Afghanistan, Iraq, Libia, Egitto e Grecia, Siria …

.chi non ha capito il Piano Kalergi se lo rilegga con attenzione.

...... dei paesi citati solo la Giordania, Libano, Iran e guarda caso Israele si trovano finora fuori dai giochi .......


.
Torna in alto Andare in basso
Visualizza il profilo
 
La parte della ragione.
Torna in alto 
Pagina 1 di 1
 Argomenti simili
-
» Sul dominio della ragione e sulla ragione com potere: persona e politica nel mondo moderno ( riflessioni a partire da Stirner)
» Cos'è la ragione ?
» una piccola parte della mia collezione
» mascherine per interruttori della luce
» #4 Le ali della notte - dicembre 1998

Permessi di questa sezione del forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
LAVELLI GIOVANNI :: FORUM DISCUSSIONE-
Vai verso: