Il Forum dedicato al modellismo dinamico
 
IndiceIndice  PortalePortale  CalendarioCalendario  GalleriaGalleria  FAQFAQ  CercaCerca  RegistratiRegistrati  AccediAccedi  

Condividi | 
 

 Da non verniciare

Andare in basso 
AutoreMessaggio
Sven Hassel

avatar

Messaggi : 5900
Data d'iscrizione : 19.09.12
Età : 75
Località (indirizzo completo) : Canzo

MessaggioTitolo: Da non verniciare   Lun 15 Ott 2018 - 22:10

.

....... un decina di anni fa non mi sarei aspettato un tale aspetto commerciale



... acciaio inox



............ scala 1.16



... 3000 $ non sono pochi, però credo li vale tutti





.

https://youtu.be/TfDWCqlH0N0

... sono perfettamente dimensionati con l'assetto invidiabile cherry

.
Torna in alto Andare in basso
Visualizza il profilo
borealis

avatar

Messaggi : 491
Data d'iscrizione : 18.03.13
Età : 47
Località (indirizzo completo) : San Paolo Solbrito (AT)

MessaggioTitolo: Re: Da non verniciare   Mar 16 Ott 2018 - 7:57

Trasuda pesantezza da tutti i dadi

_________________
Ci sono i Modellisti, e poi ci sono i...


Il Nobel per l'Ignoranza a questo Anonimo:
"...Ho cercato informazioni sui nobel assegnati sul modellismo senza trovare assolutamente niente, e ora come la mettiamo?..."
Torna in alto Andare in basso
Visualizza il profilo
sharky63

avatar

Messaggi : 387
Data d'iscrizione : 16.12.13
Età : 55
Località (indirizzo completo) : Via Gandhi 1

MessaggioTitolo: Re: Da non verniciare   Mar 16 Ott 2018 - 9:17

Molto bello! Diciamo che se uno vuole il "modello definitivo" questa è un ottima proposta anche se costa come un'auto usata o due mesi di stipendi di un operaio.
Avere una base del genere risolve molti dei problemi tipici che si affrontano nel rendere passabile un "commerciale" sia esso un HL che un Taminkya.
Però parte del gusto non è forse risolvere questi problemi?
Se altri hanno fatto il lavoro modellistico per te, tu dove aggiungi il tuo estro? Nelle finiture?
Non so, resto sempre perplesso davanti a questi "estremi" stupendi ma un pò come la morte: finiti in se stessi....
Con 3000€ cercherei una bella fresa a controllo o un pantografo o una stampante 3D ultrafiga e cercherei di farmi io il mio modello, anzi i miei...
Resta il fatto che è bellissimo, indubbiamente!
Torna in alto Andare in basso
Visualizza il profilo
Sven Hassel

avatar

Messaggi : 5900
Data d'iscrizione : 19.09.12
Età : 75
Località (indirizzo completo) : Canzo

MessaggioTitolo: Re: Da non verniciare   Mar 16 Ott 2018 - 9:36

.

... le osservazioni sono appropriate, c'è del perfezionismo scioccante da inibire una possibile verniciatura che come ben sappiamo renderebbe il costoso gioiello "se esposto" con altri panzer completamente ignorato come sforzo costruttivo di prim'ordine ...

Questa offerta costa la metà ..... 1500 $ realizzata con un copia incolla HL e con i relativi difetti evidenti



........ direi difficoltosi da riparare in quanto metallo, incominciando dalla torretta del capo carro ai fanali e la piastra frontale

Forse siamo esigenti e per altri mercati passano per essere acquistati come opere prime, però, un modello approssimato resta sempre inappagabile per i palati d'intenditori finiti.

Però parte del gusto non è forse risolvere questi problemi?

... su questo si dovrebbe ascoltare l'opinione di met5 "spassionato" sul FAMO recalcitrante  bounce

lol!

.
Torna in alto Andare in basso
Visualizza il profilo
met5

avatar

Messaggi : 1378
Data d'iscrizione : 22.12.15
Età : 49
Località (indirizzo completo) : Roma

MessaggioTitolo: Re: Da non verniciare   Mer 17 Ott 2018 - 6:13

Sia il König bianco che il grigio sono due proposte spettacolari, come lo Jagdtiger del resto. Se vale la pena comprarli? Potendo investire quelle cifre in un oggetto che passerà la maggior parte della sua vita in vetrina assolutamente sì.

Del resto il nostro padrone di casa tiene esposto in salotto uno splendido IMAI ..... montato ma non finito. Probabilmente non lo finirà mai.

Del gusto perverso di godere nel risolvere i problemi dopo un anno di FAMO posso dire che dopo un po' ne hai piene le balle. Certo poi la quantità di tempo da investire cambia la prospettiva. Lo stesso poter disporre di locali per l'attrezzatura. Non disponendo ne di una ne dell'altro a volte sembra di essere un novello don Chisciotte.

Anche dal punto di vista economico il risolvere continuamente problemi fa lievitare l'investimento iniziale (attualmente sul Famo siamo quasi al doppio dell'acquisto iniziale dei due modelli).

Sull'aspetto verniciatura lo sapete come la penso: assolutamente sì. Il modello è finito quando è verniciato..... Altrimenti è un WIP a tempo indeterminato. Lo lasci naturale per mostrarlo agli amici (che non capendo individuano al volo gli upgrade) ma se lo fai per te .... Tu lo sai come è fatto. Il carrellaggio magnifico lo ammiri sia naturale metal che verniciato. Inoltre la verniciatura è proprio il massimo momento creativo.

Ciaouzzzzzz

PS: sull'HL stendo un velo anzi un telo pietoso. Ma che siamo matti? Lasciar perdere immediatamente ed andare oltre
Torna in alto Andare in basso
Visualizza il profilo
sharky63

avatar

Messaggi : 387
Data d'iscrizione : 16.12.13
Età : 55
Località (indirizzo completo) : Via Gandhi 1

MessaggioTitolo: collezionismo   Mer 17 Ott 2018 - 9:42

mi permetto di ritornare polemicamente sul concetto di "modellismo": se assemblare un modello metterlo a punto e farlo correre in pista non è reputato modellismo, non reputo tale nemmeno il prendere 1000 pezzetti di ferro già ben formati, lisciati e a dimensione, unirli con delle vitine ben separate in belle bustine d'argento e imbrattarli di colore. Mi spiace ma trovo che questo sia una forma di collezionismo, bello, ma collezionismo.
O una o l'altra...
Se modellismo deriva da modellare cioè dare forma allora almeno una componente di autocostruzione, adattamento modifica ci deve essere, altrienti è solo assemblaggio; poi che si assembli una zappatrice o una Ferrari poco m'importa, sarà diverso l'aspetto tecnico/tecnoclogico (molto probabilmente è più facile assemblare la ferrari) ma non ho modellato nulla io utente.
Nella macchina off road, se sono capace, posso andare oltre, fare il setup, giocare con pezzi, gomme e ricambi, si tratta di messe a punto finissime degne delle sorelle maggiori. E' modellismo o messa a punto? Se taglio da una lastra di carbonio un nuovo supporto ammortizzatori, se liscio tutte le sedi perno, se incido la frizione faccio modellismo o tunning?
Gli scaler sono un passo oltre, certo ci sono modelli finiti simili ai nostri truck/tank ma i più non si accontentano e "modellano": carrozzerie, telai, gomme, personaggi, accessori, winch si fa di tutto e di più cadendo, per l'appunto, nel modellare.
Quindi, tornando a bomba, collezionare scatole di latta, camion da 5.000€ o figurine panini poco mi cambia. Prendere un catorcio reietto e trasformarlo in un oggetto unico fedele riproduzione di un oggetto reale, questo è quasi il massimo del modellare (lasciando il massimo all'uso dei soli materiali grezzi (lamiera, tondi, ferro da fondere etc)). Perciò meglio l'Heng Long su cui dovrò sputare sangue per adattarmelo che il katesboro tank da 5.000€, bellissimo ma perfetto (quindi morto)

Torna in alto Andare in basso
Visualizza il profilo
Sven Hassel

avatar

Messaggi : 5900
Data d'iscrizione : 19.09.12
Età : 75
Località (indirizzo completo) : Canzo

MessaggioTitolo: Re: Da non verniciare   Mer 17 Ott 2018 - 11:41

.

Paolo da buon osservatore ha portato in luce un concetto altrettanto valido quale il "collezzionismo" che non ha a parer mio nessuna attinenza con altre forme intenzionali modellistiche.

... quando decisi e consigliai altri di ponderare i FAMO come statici perchè ostici e difficoltosi da rendere operativi senza dannarsi l'anima, anche il mio personale diventò un oggetto statico da collezione che fa buona compagnia con i soggetti auto costruiti "unici" conosciuti da molti estimatori ...

Lo scatolame resta a se per i montatori, si fecero battaglie e distinzione su numerosi forum in merito per anni con presunti pseudo neo modellatori emergenti poi evaporati senz'arte.

... ricavare dalla materia prima un qualsiasi particolare in legno metallo o plastiche, regala una creatività superiore al risultato stesso globale lasciando la firma indelebile coperta di soddisfazione impagabile ...

Quando scelsi il trial per i miei panzer fui aggredito come l'eretico contro corrente che sporcava le icone taminkia alterandone la sacralità montando i cingoli in metallo al posto delle plastiche, nonche i riduttori per ridurne le velocità belluine di serie.

... interpretazioni personali a parte e consentite, il modellismo va ben oltre il collezionismo strapagato anche se di qualità eccezionale da sbalordire ...


Negli anni settanta iniziava il sottofondo dei chopper e me ne costruii un primo esemplare secondo i canoni di allora liquidando una costosa Harley già modificata.



............. risultato troppo leggero (103 chili) e poco adatto a percorrenze fuori paese.

Il secondo esemplare dotato di un motore da 125 cv preparato pista, senza nessuna abilitazione stradale, cioè punzonature, targa, assicurazione, impianto d'illuminazione (la batteria si trovava nella borsa posteriore) da vero wanted partecipò a raduni regionali sfidando "altri tempi" non pochi rischi.  



Rivedere le parti progettate, lavorate, saldate e spazzolate, i prototipi finiti, con prestazioni stradali al massimo della sicurezza, modellismo scala 1.1 per un auto didatta che si arrangiava alla buona, vi assicuro che fu un periodo appagante nei miei numerosi hobby.




... rimane l'incognita se costruire per collezionare o per goderti la creatività personale ...

lol!

.
Torna in alto Andare in basso
Visualizza il profilo
sharky63

avatar

Messaggi : 387
Data d'iscrizione : 16.12.13
Età : 55
Località (indirizzo completo) : Via Gandhi 1

MessaggioTitolo: modello ergo sum   Mer 17 Ott 2018 - 12:26

Faccio, supero la barriera della pura e vuota intenzione, realizzo, modifico la materia lo spazio ed il tempo.
Il modellismo è uno dei tanti "fare", perchè facciamo? Comando geneticamente impartito dai padroni creatori o aspirazione al divino che tutto fa?
Il perfetto è uno stato compiuto, e quindi passato, o l'essenza che si rimira in se stessa come unica e totale?
Il primo motore è realmente immobile?
Ma alla fine me ne frega qualcosa?
Gaudeamus igitur?
Il bisogno di zuccheri fa saltare gli schemi...
Torna in alto Andare in basso
Visualizza il profilo
met5

avatar

Messaggi : 1378
Data d'iscrizione : 22.12.15
Età : 49
Località (indirizzo completo) : Roma

MessaggioTitolo: Re: Da non verniciare   Mer 17 Ott 2018 - 14:29

Quindi il mio amico Mauro che compra il 339 con ventola intubata, va al campo e lo fa volare non è modellista perché non crea ma assembla.

Ci posso stare.

Ma usare stampanti 3D è da modellista? Perché se da cosa nasce cosa al talebanismo ci mettiamo un secondo ad arrivarci.

C'è chi assembla i suoi carri e chi li crea da zero, chi i pezzi li fa di tornio chi li fa con le stampanti 3D. Il bello del pianoforte è quello di essere uno strumento suonabile a molti livelli. Con il modellismo è la stessa cosa.

Ciao
Torna in alto Andare in basso
Visualizza il profilo
Sven Hassel

avatar

Messaggi : 5900
Data d'iscrizione : 19.09.12
Età : 75
Località (indirizzo completo) : Canzo

MessaggioTitolo: Re: Da non verniciare   Mer 17 Ott 2018 - 15:19

sharky63 ha scritto:
Faccio, supero la barriera della pura e vuota intenzione, realizzo, modifico la materia lo spazio ed il tempo.
Il modellismo è uno dei tanti "fare", perchè facciamo? Comando geneticamente impartito dai padroni creatori o aspirazione al divino che tutto fa?
Il perfetto è uno stato compiuto, e quindi passato,  o l'essenza che si rimira in se stessa come unica e totale?
Il primo motore è realmente immobile?
Ma alla fine me ne frega qualcosa?
Gaudeamus igitur?
Il bisogno di zuccheri fa saltare gli schemi...

((Il modellismo è uno dei tanti "fare", perchè facciamo?)) desiderio creativo.

((Comando geneticamente impartito dai padroni creatori o aspirazione al divino che tutto fa?)) Concordo sulla materia dell’universo che diede origine ai creatori padroni della razza umana.

((Il perfetto è uno stato compiuto, e quindi passato, o l'essenza che si rimira in se stessa come unica e totale?)) Non esistendo un passato l’opera ammirata si concentra nel presente. Se guardo il Donatello o l’ultima cena osservo i capolavori in tempo presente.

((Gaudeamus igitur?)) Posso considerarla come esaltazione spirituale?!

((Il primo motore è realmente immobile?)) No!

((Ma alla fine me ne frega qualcosa?)) Se ce ne fregassimo non ci porremmo ne domande e neppure risposte.

((Il bisogno di zuccheri fa saltare gli schemi...))

… lo zucchero non mi esalta, queste sì …



Very Happy Razz Embarassed

.
Torna in alto Andare in basso
Visualizza il profilo
sharky63

avatar

Messaggi : 387
Data d'iscrizione : 16.12.13
Età : 55
Località (indirizzo completo) : Via Gandhi 1

MessaggioTitolo: Re: Da non verniciare   Mer 17 Ott 2018 - 17:51

Bhè sai Met dell'argomento "modellista" ho discusso fino alla noia con lo Sven, come tutte le definizioni si basa su un comune accordo di cosa sta dentro, sta fuori e sta in mezzo. Basta cambiare il punto di riferimento per far muovere il sole attorno alla Terra. In matematica puoi dimostrare che 2+1=4
Quindi niente talebani, grazie, ma restando sulla parola se modellista vuol dire modellare qualcosa per riprodurre "il vero" il puro lavoro di CNC o 3D potrebbe non esserlo. Però giuro che stanotte ci dormo su senza problemi. Meglio sarebbe non dormire causa i disturbi zuccherini dello Sven...
Torna in alto Andare in basso
Visualizza il profilo
Contenuto sponsorizzato




MessaggioTitolo: Re: Da non verniciare   

Torna in alto Andare in basso
 
Da non verniciare
Torna in alto 
Pagina 1 di 1
 Argomenti simili
-
» Consigli sul verniciare il legno....
» Colori ad olio.
» Le colle nel modellismo ed altro....
» Primer da usare preventivamente per la verniciatura dei modellini di alluminio e plastica
» Verniciatura Panther G

Permessi di questa sezione del forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
LAVELLI GIOVANNI :: MODELLISMO RC-
Vai verso: